Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

Nuova sede del Nautico. Sel boccia le idee di Coppola e della Provincia

Il segretario cittadino Esposito replica alle proposte segnalate dal capogruppo della Ppdt nella missiva inviata al sindaco Errico per il futuro dell'istituto scolastico. Ribadito il no alla sede del campus: "E' lontana dal mare"

Un momento della riunione di Sel

GALLIPOLI – Tra gli argomenti da affrontare con maggiore celerità e “rammentati” al sindaco Francesco Errico con una missiva da parte del capogruppo della Puglia Prima di Tutto, Giuseppe Coppola, era stato inserito anche l’argomento dell’istituto Nautico. Il tutto richiamando ed “apprezzando” anche una provocatoria soluzione palesata dal segretario cittadino di Sel, Massimo Esposito, che  in merito alla possibile futura destinazione dell’istituto Nautico, aveva proposto di utilizzare parte del vecchio ospedale di lungomare Marconi. “Sarebbe pertanto utile allo scopo, predisporre un deliberato del Consiglio comunale di formale richiesta alla Regione Puglia” suggeriva Coppola.

Una questione ancora aperta quella della dismissione della vecchia sede di via Gramsci dell’istituto tecnico gallipolino e del futuro della nuova sede che la Provincia intende realizzare nel campus scolastico già avviato sulla provinciale per Sannicola. Il tutto in relazione alla variazione di destinazione d’uso e alla recente richiesta formulata dalla Provincia di Lecce sulla questione degli immobili di proprietà delle stessa, ricadenti nel territorio del Comune di Gallipoli e compresi nel piano delle alienazioni quali, l’ex convento dei Francescani di via Pasca e la sede dell’ex istituto Nautico. L’ultima parola spetterà al Consiglio comunale, dopo il confronto avuto anche in commissione provinciale nel luglio scorso. Il comitato Pro Nautico e la sezione di Sel sono da sempre contrari alla variazione d’uso e alla vendita del vecchio immobile per far posto ad alberghi o strutture ricettive. E non sono certo soddisfatti delle indicazioni emerse nell’ultima seduta della commissione a palazzo dei Celestini.

E la sollecitazione di Coppola al sindaco Errico, ha ora generato la replica proprio del segretario di Sel, Massimo Esposito, che rilanciando il recupero funzionale della vecchia sede di via Gramsci o in alternativa una localizzazione sempre radicata nel cuore della città, altrettanto provocatoriamente afferma: “Apprendiamo con soddisfazione come anche il consigliere comunale Giuseppe Coppola abbia preso le distanze dallo scriteriato progetto del presidente Gabellone di localizzare il nuovo Nautico sulla via per Sannicola. L’assurda pretesa di costruire un nuovo istituto in piena campagna, quando in tutta Italia questa tipologia di scuola è localizzata a ridosso del mare e spesso all’interno di strutture portuali, rischia di  segnare la fine dell’unico istituto Nautico della provincia di Lecce, vero e proprio vanto per Gallipoli ed un’inesauribile risorsa per la marineria italiana”

E il segretario di Sel rincara la dose, aggiungendo: “Sottolineiamo anche come sia alquanto aleatoria, per non dire del tutto campata in  aria, la  proposta di Palazzo dei Celestini, in quanto subordinata alle incerte entrate della futura vendita, che per coprire la nuova costruzione dovrebbe prevedere un incasso addirittura di oltre 7 milioni di euro. Da qui rinnoviamo l’invito a tutti i gruppi consiliari presenti nell’assise cittadina” conclude Esposito, “a prendere le distanze e rimandare al mittente la richiesta della  Provincia che, nonostante sia un ente ormai destinato all'estinzione, godendo purtroppo del beneplacito dei consiglieri Di Mattina e Quintana, insiste nel voler vendere pezzi storici della nostra città per ripianare i propri debiti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova sede del Nautico. Sel boccia le idee di Coppola e della Provincia

LeccePrima è in caricamento