In moto la filiera dei rifiuti: riaperti i cancelli dell'impianto di Cavallino

La chiusura della discarica di Statte, aveva determinato un effetto domino fino al blocco della raccolta nel fine settimana: entro martedì la situazione dovrebbe tornare alla normalità

CAVALLINO - E' stato riaperto il cancello dell'impianto di biostabilizzazione di Cavallino e la fila di mezzi stracolmi dei rifiuti accumulatisi negli ultimi giorni ha preso finalmente a muoversi.

Questo significa che la situazione, particolarmente critica nei rioni centrali di Lecce, dove la raccolta porta a porta non è ancora entrata a regime, dovrebbe tornare alla normalità entro la giornata di domani, martedì, con lo svuotamento di tutti i cassonetti presenti sulle strade. Nel fine settimana, oltre al capoluogo, altri 26 comuni ricadenti nell'ex ambito territoriale Lecce 1 hanno subito pesanti disagi dovuti all'interruzione della filiera.

Il centro gestito dalla società "Ambiente e Sviluppo" rimarrà aperto fino alle 20 di questa sera proprio per consentire di smaltire la quantità di materiale non riciclabile che, dopo essere transitato da Cavallino, finisce nella discarica di Statte. E' lì che si è originato lo IMG_8132-2stallo con la chiusura per lo svoltimento dei controlli imposti dalla Regione ogni volta che si raggiungono le 2mila 500 tonnellate sversate. 

Ecco perchè non è affatto scongiurato il pericolo di un nuovo blocco dei conferimenti: mercoledì 15 aprile è previsto un incontro con i gestori dei due impianti per studiare una soluzione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla questione è del resto in corso un'aspra polemica politica: il centrodestra ritiene che l'emergenza sia stata in un certo senso caldeggiata per giustificare l'ampliamento dell'impianto di Cavallino fino a tre volte la capienza attuale. Questa ipotesi è stata però smentita dagli amministratori del centro alle porte di Lecce per i quali il progetto in questione mira ad un miglioramento tecnologico del processo di trattamento dei rifiuti, con lo stralcio della parte relativa alla discarica di servizio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento