Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica Stadio / Via Madre Teresa di Calcutta

Piazza Madre Teresa di Calcutta, mancano i bagni per bimbi e anziani. Richiesta al Comune

Il Comitato popolare leccese segnala al sindaco, Paolo Perrone, la necessità di dotare l'area attrezzata, frequentata dai residenti, di servizi igienici. Che si potrebbero ricavare, questo il suggerimento, al di sotto della gradinate esistenti

Piazza Madre Teresa di Calcutta.

LECCE – Per un parco che sta per essere inaugurato, un altro più piccolo, che attende l’installazione dei servizi igienici. Poche centinaia di metri dividono la Trax Road da piazza Madre Teresa di Calcutta. Se la prima area andrà a costituire la cerniera verde tra due zone della 167 divise della via per San Cataldo, la seconda rappresenta una sorta di avamposto del rione San Sabino che guarda verso la campagna e, in lontananza, l’Adriatico che ben si scorge, in talune giornate dai piani alti dei palazzi.

In attesa che il parco vero e proprio apra i battenti, la piazza ospita già da anni i giochi dei più piccoli e lo svago degli anziani del quartiere. Ma il Comitato popolare leccese ricorda al sindaco, Paolo Perrone, e al presidente del consiglio comunale, Alfredo Pagliaro che non risultano ancora posizionati i servizi igienici e la fontana di acqua potabile, pur previsti. Il che comporta un quotidiano disagio per chi ha bisogno di recarsi in bagno e invece è costretto, in qualche caso, ad arrangiarsi.

Secondo il portavoce del comitato, Emanuele Vilei – che ha protocollato la relativa richiesta presso Palazzo Carafa, i vani per il servizio igienico potrebbero essere ospitati sotto le gradinate che accolgono i cittadini anche durante spettacoli e manifestazioni. Si tratta, insomma, di un intervento che non appare particolarmente complesso e che è comunque necessario, data l’assidua frequentazione dell’area e la mancanza, nelle vicinanza, di servizi igienici di uso pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Madre Teresa di Calcutta, mancano i bagni per bimbi e anziani. Richiesta al Comune

LeccePrima è in caricamento