Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Un indennizzo anche per i pescatori di Frigole. La darsena inagibile a causa delle alghe

La giunta ha già deliberato lo stanziamento di 4mila euro per ciascuno dei sette operatori professionisti di San Cataldo, ma poco più a nord, lamenta il consigliere del Pd Antonio Rotundo, chi vive di pesca non se la passa meglio. Presentata interpellanza

Foto di Francesco Moscagiuli.

LECCE – Un indennizzo per i pescatori professionisti di Frigole che sia di pari entità di quello deliberato dalla giunta comunale a beneficio dei loro colleghi di San Cataldo.

A chiedere la misura riparatoria è Antonio Rotundo, del Pd, che ha presentato una interpellanza urgente affinché l’amministrazione si adoperi al più presto per ristabilire una situazione di equità.

Il governo cittadino ha deciso infatti che ciascuno dei sette operatori di San Cataldo ha diritto a 4mila euro, a fronte dei 7mila 500 richiesti, per compensare i mancati introiti dovuti all’impossibilità di movimento per le imbarcazioni rimaste ferme in darsena, il cui canale di accesso è stato reso impraticabile dall’accumulo di alghe, rimosse solo saltuariamente con interventi di dragaggio che si sono rivelati del tutto insufficienti. I pescatori, con il trascorrere del tempo, hanno dato vita a diverse azioni di protesta.

Secondo le ultime notizie, i lavori per la sistemazione e la messa in sicurezza del porticciolo di San Cataldo dovrebbero partire nei primi mesi del 2016, in virtù dell’accordo quadro firmato da Comune e Regione per un importo di circa 3milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un indennizzo anche per i pescatori di Frigole. La darsena inagibile a causa delle alghe

LeccePrima è in caricamento