rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
0 °
Con 15 milioni di euro

Rigenerazione dell’ex Galateo, l’assessora Miglietta disinnesca l’allarme di Scorrano

Il consigliere di minoranza ha sollevato una questione relativa all’area destinata a parcheggi. L’esponente dell’amministrazione ha spiegato che la soluzione è già parte integrante del progetto esecutivo. I lavori, ha assicurato, saranno aggiudicati entro dicembre

LECCE - È prevista a dicembre l’aggiudicazione della gara per la rigenerazione dell’ex Galateo, destinato a ospitare alloggi per anziani, studenti e giovani coppie con spazi e servizi comuni, in un contesto già riqualificato con la riapertura del grande parco di pertinenza dell’ex sanatorio antitubercolare.

Lo ha precisato l’assessora alle Politiche Urbanistiche Rita Miglietta, rispondendo ai forti dubbi sollevati dal consigliere di minoranza Giampaolo Scorrano. Le perplessità sono scaturite dalla lettura di una nota di ottobre della Soprintendenza nella quale si specificava che un fabbricato e un terreno ricadenti nell’area di progetto non sono di proprietà comunale, ma di Inps.

“Non vi è chi non veda – ha rimarcato Scorrano - come questa ‘tegola’ pregiudichi irrimediabilmente l’esecuzione e la congruità tecnico-urbanistica del progetto finanziato dal ministero (con 15 milioni di euro, ndr), atteso che sull’area in questione di proprietà di terzi avrebbero dovuto sorgere i parcheggi pertinenziali previsti per legge”.

Nelle vesti di presidente di una commissione consiliare di controllo (la 11esima), Scorrano ne ha annunciato una prossima convocazione, anticipando una sua premessa: “Una sola cosa è certa: si tratta dell’ennesimo errore frutto della superficialità e dell’approssimazione con cui opera sempre più sovente un’amministrazione che di trasparente sembrerebbe avere solo l’incisione sulla targa di un assessorato a palazzo di città”.

L’assessora Miglietta, a stretto giro di posta, ha subito disinnescato l’allarme: “Tranquillizzo il consigliere Scorrano che il progetto di rigenerazione del Galateo sta proseguendo in piena regolarità tecnica, tanto che si è già svolta la gara per l'aggiudicazione dei lavori di uno dei cantieri più importanti per il futuro di Lecce, con assegnazione prevista entro questo dicembre”.

Sul punto di merito l’esponente del governo cittadino ha spiegato che il Galateo “avrà il suo parcheggio in un’area della cittadella dell'ex Vito Fazzi, a circa 200 metri dall’edificio. Scelta condivisa, validata tecnicamente e già agli atti del progetto esecutivo, frutto di una straordinaria cooperazione interistituzionale fra Puglia Valore Immobiliare (proprietaria dell’ex Galateo), Asl e amministrazione comunale. Peraltro, questo parcheggio così individuato risponde ad alcune perplessità che la stessa Soprintendenza nel suo parere aveva espresso sulla possibilità di realizzare i posti auto sui terreni dell’Inps”.

Offerti gli elementi di rassicurazione, Miglietta ha aggiunto che la Regione, attraverso Puglia Valore Immobiliare, si è detta interessata all’acquisto delle particelle di proprietà di Inps allo scopo di potenziare ulteriormente l’impatto che verrà dalla riconversione dell’ex Galateo.

“Per una volta – ha concluso l’assessore - mi piacerebbe leggere dal consigliere Scorrano che tifa per dare alla città gli alloggi sociali, immersi in un parco, previsti nel Galateo, entrando nello spirito autentico di questo progetto considerato innovativo non da noi, ma dalla commissione nazionale del Programma per la Qualità dell’Abitare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigenerazione dell’ex Galateo, l’assessora Miglietta disinnesca l’allarme di Scorrano

LeccePrima è in caricamento