rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

Rinnovo del Consiglio provinciale: conferma per lo schema Emiliano con 11 eletti

Insieme per il Salento, con la regia degli assessori regionali Delli Noci e Leo, conquista sette seggi, di cui uno per un consigliere che sostiene la giunta di Pippi Mellone; quattro vanno a Salento Bene Comune 2050. Paola Povero unica donna nell'assise

LECCE - Le elezioni per il rinnovo del consiglio provinciale, tenute ieri, hanno sancito la conferma per l'area che fa riferimento al governatore Michele Emiliano e al presidente in carica di Palazzo dei Celestini, Stefano Minerva, il cui mandato scade a ottobre prossimo. Va ricordato che trattasi di elezione indiretta: il voto è espresso non dai cittadini ma da sindaci e consiglieri comunali del territorio provinciale.

Su sedici seggi disponibili, quattro sono andati alla lista "Salento Bene Comune 2050" (Ippazio Morciano, Paola Povero, Francesco Volpe, Germano Luca Santacroce) e sette a "Insieme per il Salento" (Antonio Leo, Antonio De Matteis, Fabio Tarantino, Gabriele Mangione, Alfredo Fina, Antonio Ermenegildo Renna, Attilio Giovanni De Marco), determinando così il perimetro della maggioranza. Da notare che tra i consiglieri di Insieme per il Salento figura un consigliere comunale di Nardò, Mangione, che sostiene la giunta di Pippi Mellone (sempre presente nella giornata di ieri a Palazzo dei Celestini), mentre un secondo, Ettore Tollemeto è stato eletto tra le fila di "Civica Salento". Colpisce il fatto che Paola Povero, del Pd, sia l'unica donna dell'assise (su 28 candidate).

"La grande partecipazione ha confermato i risultati attesi: il progetto Emiliano-Minerva si conferma maggioranza in provincia di Lecce, con ben 11 consiglieri che daranno continuità all'azione politico-amministrativa fin qui svolta. A tutti i candidati di tutte le liste, il mio più sentito ringraziamento per come hanno affrontato una campagna elettorale che ha dimostrato come la centralità dell'ente che mi onoro di governare sia tornata prepotentemente all'attenzione di tutto il territorio. Così come accaduto durante la scorsa consiliatura, auspico che anche dagli eletti di tutte le altre liste ci possa essere una proficua collaborazione sui temi".

La minoranza si attesta a cinque seggi: "Civica Salento" ne ottiene tre (oltre a quello di Tollemeto, un posto per Brizio Maggiore e Giovanni Casarano), mentre Fratelli d'Italia due (Renato Stabile e Francesco De Vitis). Suddividendo tutti gli eletti per appartenenza partitica, questo il risultato: tre al Pd, due rispettivamente per Popolari, Con, Fratelli d'Italia, Andare Oltre,  e uno rispettivamente per Udc, Articolo Uno, Lega, Movimento Regione Salento.

Qui l'articolo con i commenti sul risultato finale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinnovo del Consiglio provinciale: conferma per lo schema Emiliano con 11 eletti

LeccePrima è in caricamento