Politica

Rinviata la fumata bianca. Ma è definitiva la chiusura alle primarie

Il centrosinistra punta a chiudere a breve sul commercialista Giovanni Rapanà, ma la riunione alla presenza del segretario regionale del Pd, Lacarra, non scioglie le riserve

LECCE - L'incontro presso la federazione di via Tasso si è protratto per oltre due ore, ma al termine non c'è stato alcun annuncio definitivo se non la chiusura definitiva all'ipotesi delle primarie. Molto vicina però, pare la candidatura del commercialista Giovanni Rapanà, 56 anni.

La riunione si è svolta alla presenza del segretario regionale del Pd, Marco Lacarra, di quello provinciale, Salvatore Piconese, di quello cittadino, Fabrizio Marra e dei rappresentanti dell'Udc, Totò Ruggeri, di Una buona storia per Lecce, Giuseppe Fornari, di Antonio Grassi e Giuseppe Renis per La Puglia in più. 

"Abbiamo ribadito la coesione della coalizione - ha commentato Marra -. C'è stata l'unanimità nel dire no alle primarie e abbiamo ragionato su una serie di soluzioni e scioglieremo la riserva sulle prossime ore. Non ci sono preclusioni sui nomi di nessuno, non ci sono freni di nessuna componente: la discussione è franca. Dario Stefàno era sicuramente un top player, lo dico da settimane, ma oggi stiamo ragionando su tre, quattro soluzioni di alto profilo, diverse rispetto alle quali abbiamo avuto una discussione approfondita".

All'incontro non era presente il movimento "Idea per Lecce", di Ernesto Mola e Nicolangelo Barletti, che più o meno alla stessa ora si è riunito per definire un documento programmatico per il futuro della città. Le proposte in esso contenute verranno illustratate sabato mattina e sarannno successivamente sottoposte a tutte le forze politiche, le associazioni e i gruppi informali che vogliono costruire un'alternativa al centrodestra. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinviata la fumata bianca. Ma è definitiva la chiusura alle primarie

LeccePrima è in caricamento