Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Riprendono i lavori della discarica. Ad insaputa della comunità locale

Ripartono gli interventi di messa in sicurezza e ripristino della vecchia discarica in località "Scomunica" a Corigliano d'Otranto. Ma il sindaco Ada Fiore denuncia: "Non mi è pervenuta alcuna informazione sulle soluzioni trovate"

CORIGLIANO D’OTRANTO - “Sono estremamente disgustata per le modalità con le quali vengono ripresi lavori di ‘Intervento di messa in sicurezza e ripristino vecchia discarica’. Oltre a non aver avuto alcuna comunicazione ufficiale delle soluzioni trovate e sintetizzate nel suddetto decreto con le quali venivano recuperati 850 mila euro per la bonifica della vecchia discarica”.

Con queste parole, il sindaco di Corigliano d’Otranto, Ada Fiore, esprime il suo forte dissenso rispetto ai tempi e ai modi utilizzati per risolvere una questione così importante per la salute e per la vita dell'intero Salento. In data 9 agosto, è stata ufficialmente invitata a comparire per il 10 agosto presso la località "Scomunica" in Corigliano per la consegna dei lavori riguardanti l'avvio.

“La lentezza con la quale si legifera – aggiunge -, (attendiamo da tempo il piano regionale dello smaltimento dei rifiuti) è inversamente proporzionale alla celerità con cui si calpestano le voci e le aspettative dell'intera comunità. L'avvio del nuovo sistema di raccolta portato avanti da ben 11 Comuni della ex Aro4 che prevede anche la separazione dell'organico dall'indifferenziato può e deve essere il preludio per una nuova fase dello smaltimento dei rifiuti e  può annullare la necessità di ultimare la discarica”.

“In provincia di Lecce – chiarisce Fiore - mancano gli impianti di compostaggio, il Consiglio regionale in particolare i consiglieri salentini si adoperino perché questo piano venga approvato nel più breve tempo possibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riprendono i lavori della discarica. Ad insaputa della comunità locale

LeccePrima è in caricamento