menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lavori per la fibra (repertorio).

Lavori per la fibra (repertorio).

Ripristino del manto stradale dopo i lavori: scontro tra Messuti e Delli Noci

Il consigliere attacca il vicesindaco accusandolo di sventramento della città e di danni al commercio. Secca la replica: "Rimediamo alle sue sviste"

LECCE – Sul tema del ripristino del manto stradale dopo i lavori per condutture e servizi, si accende uno scontro tra Gaetano Messuti, consigliere di minoranza e il vice sindaco, Alessandro Delli Noci che ha anche la delega ai Lavori Pubblici, esattamente come l’aveva Messuti nelle due consiliature precedenti.

L’esponente dell’opposizione accusa Delli Noci di “enfatizzare un progetto non suo, quale quello della manutenzione straordinaria delle arterie stradali cittadine per un importo stanziato di circa 250 mila euro, mentre nella realtà ha dato l’avvio ad un opera vandalica di sventramento della città senza alcuna logica programmazione. Prova ne sia il fatto che proprio strade asfaltate pochi mesi fa, come via dei Ferrari, oggi appaiono come un sentiero di guerra, nuovamente violentate da un progetto invasivo che poteva essere gestito in altro modo”.

“L’assessore Delli Noci, per uno  forma di onestà intellettuale - insiste Messuti - dovrebbe avere il coraggio di dire ai cittadini che i ripristini non avverranno secondo le previsioni del regolamento comunale, che prevede il ripristino sulla carreggiata per la  totalità, ma riguarderanno soltanto i 50 centimetri dello scavo, determinando una grave insicurezza ed una grave  insidia per automobilisti e motociclisti. Perché Delli Noci non ha preteso dal ministero, come sarebbe stato suo dovere, di rispettare il regolamento comunale, ma si è appiattito in modo passivo sulle previsioni del ministero dello sviluppo economico e delle infrastrutture? Ribadisco pur riconoscendo l’importanza e la necessità dell’installazione della fibra ottica, in un ottica di progresso e sviluppo, credo che l’opera avrebbe meritato un attenta valutazione tecnica proprio nella gestione ed organizzazione delle opere di cantierizzazione. Oggi Lecce appare come una città insicura, priva di decoro frutto dell’ ennesima mal gestione di una questione che richiedeva competenza e polso”.

Messuti pone poi un’altra questione: “Ancora più assurdo trovo il fatto che questi cantieri siano stati aperti proprio a pochi giorni dall’apertura del periodo natalizio, momento atteso dai commercianti e dai cittadini stessi ed anche se cantieri e betoniere si fermeranno in prossimità delle feste, non sparirà il disagio creato: anche questa volta l’attuale amministrazione si dimostra coerente con la stella polare del proprio operato: danneggiare il commercio nei momenti economicamente più importanti. Complimenti Delli Noci e buon Natale”.

Il vice sindaco: "Le norme sono quelle del decreto scavi"

Non si fa attendere la replica del vice sindaco: “Le parole del consigliere Messuti non mi stupiscono. È oramai chiaro a tutti da mesi che il suo compito è quello di demolire senza senso ogni azione di questa amministrazione che, con impegno e rispetto delle regole, prova a rendere la città migliore. Ricordo al Consigliere Messuti che il compito di un consigliere all'opposizione non è quello di opporsi a prescindere e di diffondere informazioni imprecise e, spesso, totalmente infondate. I lavori per la fibra ottica di cui parla hanno l'obiettivo di fornire a tutti - imprenditori, commercianti, studenti e semplici cittadini - un servizio importante e rilevante senza costi per l'amministrazione. Messuti dovrebbe sapere che i ripristini per questi lavori vengono fatti secondo il ‘decreto scavi’, dunque in piena regola e secondo le migliori condizioni. Contrariamente a quanto, da assessore, Messuti ha fatto, giacché proprio l'altro giorno durante un viascotellaro-2sopralluogo ho avuto modo di riscontrare la sua disattenzione nei ripristini del 2017 fatti in via Rocco Scotellaro (nella foto, accanto) e in via delle Fosse Ardeatine, per esempio. Anche per questa ragione, in accordo con Aqp e col supporto degli uffici comunali, abbiamo organizzato già dalla prossima settimana una serie di sopralluoghi per tutti quei ripristini non regolarmente effettuati nel 2015, 2016 e 2017, per ovviare dunque proprio alle mancanze e alle disattenzioni dell'allora assessore Messuti. Voglio ricordare che lo scorso marzo, abbiamo istituito un Nucleo operativo del settore Lavori Pubblici che ha il compito di effettuare tutte le verifiche sul ripristino del manto stradale a seguito di manomissioni per interventi sui sottoservizi. Dunque, la nostra attenzione e il livello di controllo è massimo. Ovviamente dobbiamo dare alle ditte coinvolte modo di lavorare”.

Delli Noci poi ricorda quella vox populi per cui a Lecce le strade si rifanno solo nell’anno precedente la tornata elettorale: “Voglio ricordare a Messuti che se il rifacimento del manto stradale della città è stato il cavallo di battaglia della sua amministrazione, nel senso che le strade a Lecce - come molti cittadini hanno notato - si rifacevano solo e soltanto a ridosso delle elezioni, mentre per questa amministrazione la sicurezza e il decoro prescindono dal consenso in vista delle elezioni. Per questo, in un anno, abbiamo riqualificato 19 strade e ne abbiamo messe in cantiere - con risorse recuperate da mutui - altre 18. I cantieri di cui parla Messuti sono attualmente in poche zone della città e saranno a breve sospesi senza particolari disagi. Stia tranquillo Messuti e trascorra un sereno Natale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento