Sabato, 20 Luglio 2024
Politica

Il padre di Ilaria Salis a Lecce: “Mia figlia comincia a stare meglio e a riacquisire combattività”

Roberto Salis, padre della maestra 39enne arrestata in Ungheria nel 2023 e ora candidata all’Europarlamento, è arrivato in città. Ha partecipato a un incontro organizzato da Alleanza Verdi-Sinistra Italiana presso la mediateca delle Officine Cantelmo

LECCE – In un’aula di tribunale, a migliaia di chilometri da casa, è apparsa in manette e con le catene alle caviglie: una immagine ormai iconica che ha fatto il giro del mondo. Ma Ilaria Salis, la docente di Monza e attivista antifascista arrestata in Ungheria nel 2023 con l’accusa di aver aggredito due militanti di estrema destra del luogo, ora sta lentamente meglio. Si sarebbe riappropriata del suo piglio combattivo, ricominciando a rilasciare interviste.

È il padre Roberto a raccontarlo ai microfoni, questa mattina arrivato a Lecce per un mini tour in Puglia. Salis ha infatti partecipato a un incontro al quale hanno preso parte la candidata nella circoscrizione Sud al Parlamento europeo per Alleanza Verdi- Sinistra Italiana Anna Grazia Maraschio (neo ex assessora regionale alle Politiche ambientali); il candidato al Consiglio comunale di Lecce Pierpaolo Patti e il primo cittadino leccese Carlo Salvemini.

PHOTO-2024-05-31-13-11-42

Il video: parla il padre di Ilaria Salis, oggi a Lecce

Una questione che ha spaccato l'opinione pubblica del Paese, quella relativa alla vicenda giudiziaria della maestra lombarda ora candidata all’Europarlamento. Era stata ammanettata mentre si trovava a bordo di un taxi in compagnia di due cittadini tedeschi, nonostante i due feriti durante gli scontri non abbiano mai sporto querela, né indicato espressamente l’identità di Ilaria Salis. L’Ungheria le ha contestato, oltre al reato di lesioni personali, anche la presunta appartenenza dell'italiana al gruppo antifascista Hammerbande. Addebiti che la 39enne ha respinto sin dal primo momento, pur restando sottoposta alla misura restrittiva, nonostante il lavoro della diplomazia italiana sollecitato dal padre Roberto.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il padre di Ilaria Salis a Lecce: “Mia figlia comincia a stare meglio e a riacquisire combattività”
LeccePrima è in caricamento