Rotundo: "Caso Iskenia, basta veli: il Comune parli"

Il candidato sindaco del centrosinistra torna sulla vicenda della compravendita di terreni da parte della società anonima: "Lecce è stanca di essere tenuta ai margini delle scelte che la riguardano"

Antonio Rotundo-2
Da un po' di tempo non se ne sentiva più parlare. E così Antonio Rotundo, candidato per l'Unione alla poltrona di primo cittadino al Comune di Lecce, ci torna sopra. Perché "si ha il diritto di sapere se si sta consumando la più colossale operazione di speculazione urbanistica della città". Il caso in questione è quello legato alla vicenda Iskenia. Per la quale Rotundo si chiede se è possibile che "dietro la società anonima, costituita nel Lussemburgo, si nascondano gruppi di potere ben noti in città".

"E' una buona notizia - prosegue Rotundo - apprendere che la magistratura è al lavoro per accertare le dinamiche dell'intera vicenda per far cadere lo scudo che cela interessi e persone ben conosciute" (per una rispolverata sul caso, che fu sollevato da Mario De Cristofaro, candidato dei Socialpopolari: https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=365). Ma poi aggiunge: "Davanti all'intollerabile silenzio in cui si è chiuso in questi mesi il governo cittadino, rinnoviamo l'invito a fare piena chiarezza sulla vicenda. E' necessario che il Piano urbanistico generale esca dalla vera e propria clandestinità in cui versa e diventi momento di un confronto pubblico e trasparente".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La città - conclude l'esponente del centrosinistra - è stanca di essere tenuta ai margini delle scelte che la riguardano e di decisioni che avvengono nelle segrete stanze del Palazzo. Occorre aprire un confronto tra le forze cittadine per "rianimare" la vita democratica, quale antidoto ad operazioni oscure e affaristiche. Ciò si rende particolarmente urgente in quanto arrivano notizie che ci segnalano tentativi e attività di compravendita e di trasferimenti di proprietà di altri appezzamenti di aree agricole ad opera di gruppi ai quali non è estranea la politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento