Domenica, 19 Settembre 2021
Politica

Rotundo: "Maggiori risorse alle politiche sociali"

Il candidato sindaco del centro sinistra promette il Prestito d'onore per i cittadini residenti a Lecce che versano in situazione di temporanea difficoltà economica

"Se sarò eletto sindaco uno degli strumenti più importanti che metterò in campo in favore delle famiglie sarà il Prestito d'onore per i cittadini residenti a Lecce che versano in situazione di temporanea difficoltà economica, a seguito di eventi di carattere non ordinario, contingenti o legati a momenti particolari del ciclo di vita familiare". E' la promessa del candidato a primo cittadino dell'Unione Antonio Rotundo, che aggiunge: "Tra gli obiettivi del mio programma di governo c'è quello di costruire una città solidale affinché Lecce recuperi il senso di una comunità unita: non tanti destini individuali, gli uni indifferenti agli altri, ma una città dove chi ha più bisogno sa di poter trovare aiuto e sostegno concreto. Per fare questo - continua - è innanzi tutto necessario dedicare maggiori risorse alle politiche sociali. Lecce, infatti, in questi anni si è attestata tra le città d'Italia con la spesa sociale più bassa, è cioè agli ultimi posti per investimenti a sostegno dei cittadini in difficoltà".

"Il Prestito d'onore sarà una somma di denaro senza interessi, concesso in tempi molto brevi a famiglie in temporanea difficoltà economica, per aiutarle a superare alcune fasi difficili della loro esistenza: ad esempio il momento della formazione, la nascita di uno o più figli, la perdita di un lavoro sicuro, un'improvvisa malattia. Per fornire informazioni ai cittadini sarà istituito un numero verde dedicato e sarà realizzato un apposito regolamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotundo: "Maggiori risorse alle politiche sociali"

LeccePrima è in caricamento