Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Rotundo su Asea: "Ora il comune rispetti gli impegni"

L'onorevole Antonio Rotundo, capogruppo all'opposizione, ha incontrato oggi gli ex lavoratori Asea, licenziati nel maggio scorso. "La situazione è grave -dice - e il Comune di Lecce deve intervenire"

antonio-rotundo-6

"Il comune di Lecce rispetti gli impegni assunti per la salvaguardia di tutti i posti di lavoro" E' questo l'appello lanciato oggi dall'on Antonio Rotundo che in mattinata ha incontrato una delegazione dei lavoratori ex Asea addetti al controllo degli impianti termici licenziati lo scorso maggio. I lavoratori si trovano in una situazione di emergenza, tanto che nei giorni scorsi hanno occupato la sala consiliare del comune di Lecce. Rotundo ha confermato l'impegno de l'Unione a sostegno della battaglia in difesa di tutti i posti di lavoro ed ha assicurato che sarebbero state adottate tutte le iniziative volte a scongiurare la prospettiva sciagurata della disoccupazione.

Nell'ultimo Consiglio Comunale è stato, infatti approvato un apposito ordine del giorno presentato dai Consiglieri de l'Unione con il quale si impegnavano il Sindaco e la Giunta a procedere all'espletamento del Bando di gara per l'affidamento del servizio di controllo degli impianti termici entro il 31 dicembre prossimo, in conformità al regolamento adottato dalla Regione Puglia, per dare stabilità ai lavoratori. "Ecco perché- dice Rotundo- è necessario mantenere gli impegni presi." In conclusione dell'incontro, si è concordemente deciso di riaggiornarsi nei prossimi giorni per una comune valutazione della situazione alla luce delle eventuali determinazioni che in merito saranno adottate dall'amministrazione leccese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotundo su Asea: "Ora il comune rispetti gli impegni"

LeccePrima è in caricamento