Politica

Rudiae-Ferrovia, il presidente vicino alla sfiducia

I consiglieri del centrodestra imputano a Isola una gestione discrezionale degli spazi di Chiesetta Balsamo e ne votano la restituzione al Comune. Ma la questione è soprattutto politica

I consiglieri di quartiere discutono animatamente. Presenti anche i rappresentanti di alcune associazioni.

LECCE - Nella circoscrizione Rudiae-Ferrovia, si sta parlando di circa 30 mila abitanti, l'aria è tesa. Il presidente Carmelo Isola è a un passo dalla sfiducia, dopo che l'assise di quartiere, riunita ieri ha deliberato con otto voti a favore la restituzione all'amministrazione comunale degli spazi della Chiesetta Balsamo, luogo di aggregazione in una delle aree più problematiche della città di Lecce. Per pura combinazione, proprio oggi è in programma un'interessante iniziativa culturale (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=30129).

Si sono espressi contro lo stesso Isola e il consigliere Leo Ciccardi che pure fu il primo, già quattro anni addietro, a sollevare la questione dell'assegnazione discrezionale alle associazioni della possibilità di svolgere le proprie attività all'interno della struttura.

C'è un problema di regole, e ce ne è uno di natura politica perché Isola è dell'Udc e sono in molti a non fidarsi della sua lealtà alla causa del sindaco Paolo Perrone. I numeri per la sfiducia ci sono ma la revoca del mandato resta l'ultima ipotesi, almeno così hanno assicurato i consiglieri riuniti questa mattina davanti alla sede circoscrizionale, in Viale della Repubblica. Luca Verri, Salvatore Negro, Andrea Errico, Pina Russo, Pino Quarta, Leo Ciccardi per la maggioranza; Mirco Zacheo è invece l'unico rappresentante dell'opposizione. Tutti hanno convenuto sulla necessità di stabilire una volta per tutte una procedura che legittimi le varie associazioni del quartiere che ne fanno richiesta a occupare le sale della Chiesetta. Partendo da un bando pubblico.

Il tira e molla va avanti da circa un anno, durante il quale non è però accaduto nulla di ufficiale. Ma le stanze della struttura hanno iniziato ad animarsi, perché da mesi le attività sono in corso. Quella di "Arcadia" per esempio, che ha protocollato più volte la domanda per accedere agli spazi, ma anche quelle del coro "Quartet Rudiae" e dei "Cantori di Ippocrate" che, dicono i consiglieri, risulterebbero ad oggi l'unico gruppo legittimato dalle carte. Tutte queste associazioni svolgono un lavoro importante, in un quartiere che difetta, ancor più di tanti altri, di contenitori pubblici per le attività culturali e sociali. E per questo, i componenti della fronda hanno sottolineato di non avere nulla contro i gruppi già operanti, ma di voler garantire parità di accesso a tutti secondo regole messe nero su bianco.

Ma ora, quelle associazioni, rischiano seriamente di trovarsi senza una casa, nemmeno "abusiva", perché Chiesetta Balsamo, stando alla decisione di ieri, dovrà essere restituita al Comune entro dieci giorni. Un lasso di tempo troppo breve perché la frattura tra il presidente e la "sua" maggioranza possa essere ricomposta. Rimettendo la questione nelle mani del sindaco, evidentemente, i consiglieri vogliono togliere ad Isola il controllo della situazione, stanchi - hanno sottolineato - di assistere come meri spettatori a decisioni che dovrebbero essere invece prese nelle sedi istituzionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rudiae-Ferrovia, il presidente vicino alla sfiducia

LeccePrima è in caricamento