Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Sponsor e nuova Fondazione per San Rocco. Gaetani spazza polemiche e conflitti

L'ex assessore provinciale al contrattacco dopo le polemiche sulla possibile sponsorizzazione di Tap, già rifiutata, e la denuncia di conflitto d'interesse per la presidenza della "doppia" Fondazione. "Accuse vergognose solo per screditarmi"

RUFFANO - Il rullo compressore delle polemiche estive all’ombra della festa e della fondazione di San Rocco. Dall’offerta della sponsorizzazione di Tap, già rimandata come per altri eventi in odor di mobilitazione al mittente, agli attacchi e alle denunce sul possibile conflitto d’interesse mutuato dall’ex assessore provinciale Pasquale Gaetani. Pronto a difendersi a spada tratta da accuse e veleni. Quest’ultimo, noto esponente politico della comunità ruffanese, è stato duramente attaccato da tre componenti del consiglio di amministrazione della “Fondazione Notte di San Rocco– pizzica , tamburello e scherma in ronde” tanto sul nodo degli accordi con Tap, quanto sul fatto che in qualità già di presidente della stessa fondazione partecipata dalla Provincia (e che si è occupata del "concertone" dell’agosto dello scorso anno), avrebbe dato vita ad una seconda fondazione legata sempre alla tradizionale festa di Torrepaduli. Accuse dirette quelle dei consiglieri Luigi Frisullo, Antonio Morello e Francesco Romano che potrebbe avere anche strascichi e riverberi giudiziari.

Ma sull’intera vicenda lo stesso Pasquale Gaetani ha inteso tornare e rintuzzare i detrattori, rispedendo al mittente le accuse delle minoranze del Consiglio comunale di Ruffano e dando la sua versione dei fatti contestati anche sul nodo della sponsorizzazione, ora saltata, con Tap e soprattutto della nascita della nuova fondazione legata alla festa di San Rocco. Il dato di fatto primario è che la Fondazione Notte di San Rocco di Torrepaduli ha deciso di non sottoscrivere alcun accordo di sponsorizzazione con Tap. E da qui Gaetani riparte per argomentare la sua replica. “Chi in maniera pretestuosa fin dalla prima ora ha gridato vergogna sulla possibile sponsorizzazione” argomenta l’ex assessore provinciale, “dovrebbe ora lui vergognarsi perché l’unico tentativo perpetuato è quello di screditarmi nella speranza di farmi allontanare dal mio impegno politico e soprattutto sociale, perché non vogliono avere un attento ed incorruttibile cane da guardia che tutela i cittadini di Ruffano e Torrepaduli”. 

 “Utilizzando il pretesto della offerta di sponsorizzazione della Tap rivolta a tutti gli eventi più importanti del Salento, che sia la Fondazione Notte di San Rocco che l’amministrazione del sindaco Carlo Russo hanno deciso di non accettare mantenendo fede allo spirito ambientalista e all’impegno di tutelare il nostro territorio da scempi e da opere invasive,” incalza Gaetani, “ si continua a dire e a scrivere il falso e nonostante sia chiaro a tutti che la Tap non sponsorizzerà alcun evento collegato a Ruffano o a Torrepaduli, si continua ad accusare il sottoscritto di aver accettato tale sponsorizzazione. Dinnazi a tali falsità costoro dovrebbero provare vergogna innanzi a tutta la comunità ruffanese, alle istituzioni e soprattutto innanzi alla propria coscienza per l’incoerenza dimostrata e per la infondatezza delle proprie accuse”.

L’asse si sposta poi sul nodo della nuova “Fondazione Notte di San Rocco di Torrepaduli” messa in auge e annunciata da Gaetani e per la quale i consiglieri Frisullo, Morello e Romano hanno evidenziato il palese conflitto di interessi con quella già esistente e della quale è rimasto pur sempre presidente. “Assieme ad altri amici abbiamo deciso di dare vita ad una nuova Fondazione che potesse davvero operare nel nome della cultura, del recupero delle tradizioni e della promozione di Ruffano e Torrepaduli” ammette Gaetani, “perché dopo anni di guerra intestina, di ostruzionismo e di stillicidio, messi in atto da tre consiglieri di amministrazione e soci fondatori della vecchia Fondazione, sono stato costretto ad ammettere che, nonostante la ottima riuscita dell’evento del 2013 con Vinicio Capossela, supportato da oltre 50mila spettatori presenti a Torrepaduli, ma soprattutto delle giuste intuizioni in merito alla valorizzazione della cultura e della identità della Notte di San Rocco e della originalità delle peculiarità di Torrepaduli, con quella compagine sociale e con quella Fondazione non era possibile alcun progetto di lungo respiro ed alcuna seria programmazione”

A supporto della sua scelta l’ex assessore provinciale precisa anche che “da tempo, fin dal 2009, questi tre consiglieri tentano di ostacolare l’attività della Fondazione, per motivazioni politiche legate alla situazione politica interna di Ruffano e per ostilità preconcette verso il presidente, che nulla hanno a che fare con la Fondazione e con la sua attività. E’ evidente il clima di ricatto e di intimidazione all’interno delle riunioni del Cda, il tentativo di ostruzionismo messo in atto in ogni riunione, per impedire un sereno dibattito, assieme a tutta una serie di azioni tendenti a vanificare i nostri sforzi, ad oscurare i brillanti risultati ottenuti, a rovinare l’immagine della Fondazione e a disturbare l’attività della stessa, arrivando a vere e proprie azioni di sabotaggio. E ancora ridicole ma perniciose le accuse di mala gestione rivolte al presidente” aggiunge Gaetani, “nonostante che i bilanci e la documentazione contabile e fiscale abbiano  ribadito che nella Fondazione tutto è stato sempre gestito in maniera trasparente e che gli atti sono stati sempre a completa disposizione di tutti. Nel rimandare ai mittenti queste ingenerose e pretestuose accuse, lanciate dai tre dissidenti” conclude Gaetani, “che hanno motivazioni politiche e ostilità preconcette verso il presidente, che nulla hanno a che fare con la Fondazione e con la sua attività, ho ritenuto però assolutamente impossibile proseguire nell’attività della Fondazione e nel perseguimento degli scopi sociali e per questo ho deciso di intraprendere liberamente e legittimamente la strada di una nuova Fondazione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sponsor e nuova Fondazione per San Rocco. Gaetani spazza polemiche e conflitti

LeccePrima è in caricamento