rotate-mobile
su www.salariominimosubito.it

Salario minimo orario a 9 euro: il sindaco Salvemini firma la petizione

Il primo cittadino leccese ha sottoscritto l'iniziativa per sostenere la relativa proposta di legge: “Una misura che serve per contrastare il fenomeno dei lavoratori poveri, circa tre milioni di concittadini”

LECCE – C’è anche la filma del sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, in calce alla petizione per l’approvazione della proposta di legge sul salario minimo a 9 euro l’ora.

Si tratta di una iniziativa sulla quale le opposizioni al governo Meloni hanno costruito una convergenza, e la stessa presidente del Consiglio dei ministri ha lasciato una porta aperta al dialogo, perché il tema è molto sentito, tanto più di questi tempi in cui l’inflazione è tangibile ed erode la capacità di spesa, con impatti chiari sulla popolazione, a partire da quella economicamente più fragile.

“Ho firmato anche io la petizione per l'introduzione del salario minimo in Italia – ha dichiarato il primo cittadino leccese -.  Già presente in tutti i Paesi del G7, in 25 dei 38 membri dell'Ocse, in 22 stati dell’Unione Europea. Una misura che serve per contrastare il fenomeno dei lavoratori poveri, cioè quei circa tre milioni di concittadini la cui retribuzione li espone ad una condizione di forte privazione rispetto a spese fondamentali”.

Per Salvemini si tratta di una “condizione di inaccettabile diseguaglianza oggi resa ancor più grave dall'aumento dell'inflazione. Introdurre il salario minimo è la risposta - non unica, naturalmente - con la quale dobbiamo rimediare al progressivo impoverimento dei lavoratori in Italia: gli unici che hanno visto la propria retribuzione diminuire del 2.9% tra il 1990 e il 2020 mentre cresceva in tutti gli altri Paesi (63% in Svezia, 33.7% in Germania, 31.1% in Francia, 6.2% in Spagna)”.

Il sindaco, quindi, lancia un appello alla sottoscrizione: “Sostenere questa petizione significa fare gli interessi di chi ha più bisogno di vedersi riconosciuta una retribuzione sufficiente ad assicurare a sé e alla propria famiglia un'esistenza libera e dignitosa. Per questa ragione dovrebbe vedere tutte le forze politiche unite. Salari giusti rendono il Paese più forte e coeso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salario minimo orario a 9 euro: il sindaco Salvemini firma la petizione

LeccePrima è in caricamento