Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

“Salento in bus" torna in strada. L’obiettivo è trasportare 100mila viaggiatori

La Provincia di Lecce ha presentato il servizio che, come ogni anno, collega il capoluogo e i principali centri del territorio con tutte le principali località turistiche. Per arrivare a Santa Maria di Leuca il prezzo è di 4,50 euro

Foto dell'edizione 2011 di "Salento in Bus".

LECCE –  Da Lecce a san Foca con un 1 euro e 60, con 4 euro e 50 fino a Santa Maria di Leuca. Più quaranta centesimi se il biglietto si acquista on-line, un altro euro se si compra a bordo. Salento in bus – il servizio di mobilità per il turismo della Provincia di Lecce - “scende in strada” dal 25 giugno al 5 settembre con l’obiettivo di superare i circa 90mila passeggeri trasportati lo scorso anno ed incrementare gli accessi alla biglietteria elettronica, attivata in via sperimentale nel 2012: è possibile infatti acquistare i titoli di viaggio sia sulla pagina dedicata del sito istituzionale (dove è possibile trovare tutte le informazioni su orari, tariffe e regolamento) che tramite il proprio cellulare purché dotato di sistema operativo Android o I-phone.

Attive dunque, da domani, nove linee, come nell’anno precedente. Tre le direttrici principali, quelle con le maggiori frequenze: Lecce-Maglie-Santa Maria di Leuca (107), Lecce-Gallipoli-Santa Maria di Leuca (108) e Lecce-Maglie-Otranto (106). Per arrivare nella cittadina adriatica si potrà prendere anche la 101 che passa anche da Lizzanello-Strudà-Acaya-Torre Specchia Ruggeri, San Foca, Roca, Torre dell’Orso, Torre Saracena, Conca Specchiulla, Frassanito, Serra degli Alimini, Alimini e Torre Santo Stefano.

Per raggiungere la “Città bella”, invece, i vacanzieri potranno utilizzare la linea 104 che toccherà Copertino, Leverano, Porto Cesareo, Sant’Isidoro, Torre Inserraglio, Torre Uluzzo, Porto Selvaggio, Santa Caterina, Santa Maria al Bagno. Lido Conchiglie e Rivabella. Tra Porto Cesareo Riva degli Angeli opererà la 110 con passaggio da Torre Lapillo, Lido degli Angeli e Punta Grossa.

La 102 collegherà Maglie a Gallipoli, la 103 Maglie a santa Cesarea Terme, Castro, Marittima di Diso e Marina di Andrano via Muro Leccese, Sanarica, Poggiardo e Vaste mentre la 105 passerà da tutte le più rinomate località tra Otranto e Santa Maria di Leuca. Il servizio stagionale ordinario continuerà a garantire il collegamento e l’integrazione con quasi tutti i centri dell’entroterra salentino.

salentobus2013 001-3Dal punto di vista pratico c’è una sola novità: il tratto tra Torre dell’Orso e Otranto è passato dalla linea 106, il cui capolinea è stato dunque arretrato,  alla 101 che ha invece registrato un logico prolungamento lungo la litoranea adriatica. Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato il presidente della Provincia, Antonio Gabellone, l’assessore ai Trasporti, Bruno Ciccarese, il responsabile di settore, Luigi Tundo e Tullio Chetta dell’ufficio Trasporti.

In un contesto di generale soddisfazione, per aver saputo riproporre un servizio considerato oramai essenziale e non solo dai turisti (la Provincia lo finanzia con circa 50mila euro, ma il costo del trasporto vero e proprio grava sui servizi minimi della Regione Puglia), è stato espresso rincrescimento per non aver potuto approntare “Disco in bus”, il sistema di navette che collega i principali comuni della provincia alle più frequentate discoteche. Ma Ciccarese è al lavoro per concordare con i vettori una soluzione per almeno il periodo più “caldo” di agosto.

Appena saranno nella nostra disponibilità, metteremo a disposizione dei lettori tutte le informazioni sulle linee in formato Pdf, pronte per essere scaricate e stampate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Salento in bus" torna in strada. L’obiettivo è trasportare 100mila viaggiatori

LeccePrima è in caricamento