Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Salvemini alle associazione sportive: "Trasparenza per l'uso degli impianti"

Il candidato della coalizione civica e progressista si propone di continuare con il lavoro avviato nei diciotto mesi di governo della città

Carlo Salvemini.

LECCE - Incontro tra Carlo Salvemini e un gruppo di associazioni sportive dilettantische che operano a Lecce. Il confronto tra i sodalizi e il candidato sindaco della coalizione progressista e civica è servito a discutere di politiche di gestione degli impianti e di promozione delle discipline.

“Ringrazio il gruppo di associazioni sportive che hanno voluto confrontarsi su alcune loro proposte per rispondere in modo adeguato a bisogni, necessità, urgenze che abbiamo solo cominciato ad affrontare durante i diciotto mesi di governo. Abbiamo condiviso l'urgenza di un lavoro che cammini su un doppio binario: quello di garantire certezze, trasparenza, regole nella gestione d'uso degli impianti comunali e delle palestre scolastiche; quella di una programmazione strategica per adeguare l'impiantistica sportiva alla crescente domanda di spazi da parte di un associazionismo in costante crescita: dalla manutenzione ordinaria ai nuovi investimenti".

Sulla disponibilità adeguata di strutture, commenta Salvemini, "abbiamo ribadito l'importanza - già contenuta nell'agenda del cambiamento del 2017 - di una governance strategica che veda coinvolti quanti sono proprietari di impianti sportivi in città: Comune, Provincia, Università del Salento, Forze Armate, al fine di verificare la possibilità di un Centro unico di riferimento, capace di fare sintesi tra richieste d'uso alle quali non si riesce a rispondere con soddisfazione di tutti. L'obiettivo deve essere infatti quello di non avere spazi sottoutilizzati a fronte di richieste inevase".

Dopo aver ricordato la necessità di tenere distinto il ruolo di indirizzo e programmazione dell'assessore al ramo da quello di gestione degli uffici comunali, affidato a dirigenti e funzionari, Salvemini ha parlato di "una riflessione sulla necessità di approfondire - alla luce delle nuove disposizioni normative - il tema della concessione degli impianti sportivi: intraprendere il tema gestione esternalizzata degli impianti per trasformare il comune da soggetto gestore a soggetto regolatore e garante. Abbiamo affrontato il tema del costo degli impianti a gestione diretta - determinato da spese per personale utenze manutenzione - solo marginalmente compensato dalle tariffe d'uso, recentemente aumentate dal commissario".

Presto, ha anticipato il candidato, ci saranno ulteriori confronti "con altri protagonisti dell'associazionismo leccese. Importante è la consapevolezza condivisa che lo sport è per tutti e di tutti, che è un diritto di cittadinanza con forte valenza inclusiva rivolto a cittadini di ogni età e diversa abilità. E che in ragione di questa sua strategicità impone di fare di più e meglio rispetto al passato in tema di politiche pubbliche. Con un spirito di squadra che veda impegnati assieme amministratori e associazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvemini alle associazione sportive: "Trasparenza per l'uso degli impianti"

LeccePrima è in caricamento