Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Salvemini: "Ora Perrone mantenga le promesse"

Licenziamenti alle Lupiae servizi: il consigliere diessino all'opposizione invita il candidato sindaco per la Cdl di attivarsi concretamente in difesa dei 13 lavoratori che hanno perso il lavoro

"Prendo in parola le impegnative dichiarazioni di Paolo Perrone in un'intervista rilasciata alla Gazzetta del Mezzogiorno oggi in edicola, e pertanto lo invito a voler dire finalmente qualcosa sull'incredibile vicenda dei 13 notificatori della Lupiae servizi che nei giorni scorsi hanno ricevuto l'annunciata e temuta lettera di licenziamento".

E' quanto afferma in una nota Carlo Salevemini, consigliere di minoranza diesse e candidato per il centro sinistra al Comune di Lecce. Salvemini riporta le dichiarazioni del candidato sindaco per la Cdl Perrone il quale avrebbe ammesso: "Al primo posto l'occupazione: la condizione dei lavoratori della Lupiae va tutelata".

"Sono stati mandati a casa - aggiunge Salvemini - per il solo motivo di aver chiesto e ottenuto dal giudice del lavoro la trasformazione del loro contratto di collaborazione in un'assunzione a tempo indeterminato. Una vicenda a tutti nota, da tempo sollevata all'attenzione dell'opinione pubblica che fino ad oggi è stata totalmente ignorata dal vice sindaco Perrone. Un suo impegno personale sarebbe stato utile e opportuno, anche in considerazione del fatto che le promesse solennemente assunte dal sindaco Poli sull'inamovibilità di quei lavoratori sono state smentite platealmente dai fatti. Fino ad oggi, invece, solo silenzi. Nessun dichiarazione di solidarietà e attenzioni per tredici lavoratori licenziati non per ragioni di crisi aziendale ma per punire chi ha inteso considerare il lavoro un diritto e non un favore. Invito Paolo Perrone, che nei giorni scorsi mi ha rimproverato un atteggiamento distruttivo nei confronti dell'amministrazione Poli - conclude -, di affiancarsi al sottoscritto per costruire una buona azione: difendere le ragioni di quei lavoratori".

E Salvemini allega alla nota la copia della raccomandata a firma dell'amministratore della società a compartecipazione comunale, Barbagallo, sul licenziamento dei 13 lavoratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvemini: "Ora Perrone mantenga le promesse"

LeccePrima è in caricamento