Venerdì, 24 Settembre 2021
Politica Santa Cesarea Terme

Santa Cesarea: AAA, centro- sinistra cerca candidato

Difficoltà sul nome. La segretaria di Rifondazione spiega il tentativo di creare una lista riconoscibile in un'area politica di centro sinistra: "Necessario inglobare nuove espressioni del territorio"

Mentre il centro destra di Santa Cesarea propone come proprio candidato l'ingegnere Daniele Cretì (sebbene manchi ancora il parere dell'Udc alla sua investitura ufficiale), nell'area locale di centro sinistra, i giochi restano piuttosto aperti. E se la crisi della giunta Maiorano poteva rappresentare per le forze di opposizione la spinta ideale per conquistare il comune, ora le prime difficoltà emergono soprattutto attorno alla scelta di un candidato unitario. Colpa forse dell'improvvisa accelerazione delle elezioni politiche, che stanno condizionando le scelte per le amministrative. Tempi serrati, che implicano necessariamente e senza troppi approfondimenti scelte rapide ed ampie.

Paola Cursano, segretaria cittadina di Rifondazione comunista ed impegnata nella Sinistra Arcobaleno, spiega i movimenti delle ultime ore: "C'è in atto una trattativa - dichiara- con l'orientamento generale di creare una lista civica, ma riconoscibile, con una forte connotazione dei partiti della vecchia Unione. Altre scelte erano possibili, ma le elezioni sono arrivate troppo presto e hanno colto un po' tutti impreparati. Per questo, bisogna lavorare alle soluzioni più concrete". "Ci sono comunque - continua- nel panorama cittadino, realtà nuove ed interessanti, espressioni del territorio, come un nuovo gruppo di giovani, senza una vera e propria collocazione partitica, animati dal desiderio di buona politica e partecipazione. Personalmente trovo importante inglobare queste realtà in fermento, tentando di semplificare le liste".

Sui nomi in lizza per la candidatura a sindaco, Cursano precisa: "C'è una rosa di nomi, certo, ma cerchiamo la convergenza su qualcuno in particolare, nelle prossime ore. Certamente chiunque sarà il nostro candidato, cercheremo un segno di rottura con la politica amministrativa, che ha caratterizzato la città, e ci rivolgeremo a priorità come le terme (su cui si dovrà valutare la questione della pubblicità o della privatizzazione), il pug e i servizi sociali, che appaiono nodi fondamentali della vita amministrativa".


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Cesarea: AAA, centro- sinistra cerca candidato

LeccePrima è in caricamento