Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Santa Cesarea: le opposizioni spiegano la sconfitta

Nutricato: "Gli elettori hanno scelto democraticamente"; Maggio: "Per noi comunque una vittoria". E intanto il sindaco Cretì nomina gli assessori, ma aspetta ad assegnare le deleghe

Walter Nutricato.-2

Tempo di riflessione tra le file delle due opposizioni di Santa Cesarea Terme, nate dopo il successo elettorale dell'ingegnere Daniele Cretì, decretato dalle urne elettorali: Walter Nutricato, capogruppo di una lista civica di centro sinistra, che ha ottenuto 783 preferenze, pari al 36 per cento, con uno scarto di quasi 400 voti dal vincitore, spiega i motivi della sconfitta: "In democrazia succede questo: è risultata vincitrice la lista di Cretì e ritengo che sia giustamente legittimata a governare la città per i prossimi cinque anni. I cittadini hanno piena facoltà di scegliere secondo quelle che sono le valutazioni che ritengono più opportune". Sulle attese nei confronti del primo cittadino e sul proprio ruolo di opposizione, Nutricato afferma: "Dalla nuova amministrazione ci attendiamo quanto comunque sostenuto in campagna elettorale: rendere più vivibili le frazioni ed un impegno immediato, maggiore determinazione per città, visto che siamo ormai alle porte della stagione estiva e termale".

Valeria Maggio, rappresentante della lista civica "Orizzonti condivisi", ha raccolto 230 voti, pari al 10 per cento dei consensi totali e spiega così il risultato elettorale: "La nostra - afferma - è oggettivamente una sconfitta, ma non la riteniamo in effetti tale, perché non avevamo la pretesa di essere vincenti, ma di essere in gioco e rappresentare una voce diversa nel contesto cittadino. Del resto non avevamo un ampio bacino elettorale, né siamo risultati determinanti nella competizione. A noi interessava fare un'esperienza amministrativa e crescere con il nostro movimento per un progetto futuro". Sullo stile di opposizione, Maggio ha un'idea chiara: "Da realtà non politicizzata, il nostro movimento si aspetta dal sindaco che faccia bene, perché è prioritario per noi il bene comune. Inoltre speriamo che laddove le nostre proposte siano interessanti, vengano prese in considerazione dalla maggioranza. Laddove non condivideremo le scelte amministrative, faremo ovviamente opposizione: lo stesso discorso, però, vale anche per l'altro gruppo di opposizione".

Intanto dalla maggioranza, dopo il primo consiglio comunale di domenica scorsa, nel quale si è svolto l'insediamento della nuova amministrazione, arrivano i nomi della giunta: Bono Sergio sarà il vice sindaco; gli assessori nominati, invece, sono Del Prete Antonio, De Giuseppe Silvia Rita, Corsano Fedele, Maschio Donato, Merla Anna Cinzia. Il sindaco Cretì sulle loro nomine puntualizza: "Gli assessori sanno quali saranno i loro futuri compiti, ma aspettiamo ancora a rendere pubbliche le deleghe assessorili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Cesarea: le opposizioni spiegano la sconfitta

LeccePrima è in caricamento