Politica

Via ai lavori nell’ex convento, Consiglio di Stato: “Tutelato l'interesse pubblico”

Via libera ai lavori nell'ex convento dei Domenicani, a Parabita. Il prestigioso edificio, risalente al 1400, potrà essere ora restaurato con un importo di 2milioni e 250mila euro. I giudici di Palazzo Spada hanno confermato quanto deciso dal Tar

L'ex convento dei Domenicani a Parabita.

PARABITA - Via libera ai lavori per il restauro dell’ex convento dei Domenicani, a Parabita, un gioiello architettonico che risale al 1400. E’ questa la decisione dalla Quinta Sezione del Consiglio di Stato al quale si erano rivolti alcuni tecnici per contestare l’affidamento della progettazione esecutiva e della direzione lavori a un gruppo di professionisti concorrente.

Una decisione, da parte del Consiglio di Stato, importante perché sblocca definitivamente l'avvio del recupero del bene monumentale e maturata alla luce del parere della Soprintendenza che, ponendo dettagliate prescrizioni nell'esecuzione dei lavori, tutela l'interesse pubblico, ma anche tenendo presente il fatto che il mancato rispetto delle scadenze contabili metterebbe a repentaglio il relativo finanziamento .

Ma secondo l'avvocato Pietro Quinto, che ha difeso il Comune di Parabita e l'Ordine degli Ingegneri della provincia di Lecce, ci sarebbe di più alla base dell'ordinanza in questione perchè sarebbe stata rigettata anche la tesi secondo cui la figura dell'architetto rileva come indispensabile la presenza in fase di progettazione e di esecuzione. 

I lavori in questione sono quelli relativi all'efficientamento energetico per i quali il Comune aveva ottenuto un finanziamento di 2milioni e 250mila euro. La progettazione era stata sottoposta al vaglio della Soprintendenza di Lecce, la quale aveva autorizzato l’esecuzione dei lavori ponendo una serie di prescrizioni.

(Leggi l' ordinanza_CdS)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via ai lavori nell’ex convento, Consiglio di Stato: “Tutelato l'interesse pubblico”

LeccePrima è in caricamento