Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Guardia medica, scatta il protocollo sicurezza: visite a domicilio con autista

Operative dalla serata le misure predisposte dopo le aggressioni denunciate: 15 auto dislocate sul territorio. Attivo anche il tracciamento satellitare

LECCE – Da questa sera i medici impiegati nelle sedi della guardia medica potranno essere accompagnati e supportati durante le visite domiciliari. Quindi autisti infatti sono stati dislocati nei presidi di tutta la provincia. Prende così corpo il piano per la sicurezza presentato da Asl Lecce in prefettura dopo il susseguirsi di episodi di aggressione. Gli spostamenti saranno tracciati con sistemi satellitari e anche durante la visita un dispositivo consentirà al medico di essere in contatto con l’autista. In ogni momento sarà possibile il collegamento con la centrale operativa.

L’azienda sanitaria sta anche avviando in maniera operativa il servizio distrettuale di continuità assistenziale. In una prima fase ci sarà la coesistenza con le procedure tipiche dei vecchi punti di primo intervento che a Campi Salentina e Poggiardo sono attivi 12 ore e a Nardò 24 ore su 24. Nei tre comuni il servizio ordinario proseguirà nel frattempo dalle 20 alle 8.

A regime il servizio distrettuale prevede un ambulatorio infermieristico a supporto del medico e la possibilità di avvalersi dei servizi presenti nei PTA, dal Poliambulatorio (con tutte le branche specialistiche disponibili) al servizio di Diagnostica radiologica e per immagini.

Entro una decina di giorni si concluderà la procedura amministrativa per l’individuazione dei soggetti che dovranno fornire il servizio presso le postazioni mobili del 118. Si tratta di ambulanze Victor (con soccorritori certificati) che, in sostanza, andranno a rinforzare le postazioni 118 già presenti e potranno assicurare eventuali trasporti urgenti verso i Pronto Soccorso ospedalieri. Più avanti, con il completamento della Rete di Emergenza Regionale, il quadro organizzativo sarà definito e Campi Salentina disporrà di un’automedica, un’ambulanza India (con infermiere) e una Victor (con soccorritore), Nardò avrà un’ambulanza Mike (con medico a bordo), una India e una Victor, mentre Poggiardo conterà su un’ambulanza Mike e una Victor.

L’assistenza sanitaria estiva a Tricase Porto sarà garantita dalla guardia medica perché la sede proposta dall’amministrazione comunale nella marina non è stata ritenuta idonea ad essere adibita ad ambulatorio medico dal Servizio Igiene e Sanità Pubblica della Asl. Una situazione già segnalata, fa sapere la Asl, lo scorso anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardia medica, scatta il protocollo sicurezza: visite a domicilio con autista

LeccePrima è in caricamento