Schito nomina i suoi cinque assessori. A breve assegnate anche le deleghe

Il sindaco di Copertino ha firmato i decreti di nomina della nuova squadra di governo riservandosi l’attribuzione delle deleghe. In giunta Giovanni De Lorenzi, Laura Alemanno, Pierluigi Nestola, Mario Camisa e Carlo Agostini

COPERTINO - Superato lo scoglio del turno di ballottaggio e dopo la proclamazione per il ritorno ufficiale a palazzo Briganti, il primo cittadino di Copertino, Sandrina Schito, ha varato anche la sua nuova squadra di governo firmando i decreti di nomina dei cinque assessori, quattro dei consiglieri eletti tra le liste della coalizione Copertino in dialogo e un tecnico esterno. Al momento il sindaco ha disposto solo la nomina dell’esecutivo riservandosi di attribuire successivamente le relative deleghe. Gli assessori designati sono Giovanni De Lorenzi, presidente dell’assise uscente e candidato con WCittà, Pierluigi Nestola in quota Pd, l’ex assessore e vicesindaco Laura Alemanno, volto rosa più suffragato con Alba Nuova e le new entry Mario Camisa e l’esterno Carlo Agostini.  

"Sono stati giorni intensi di confronto e dialogo” spiega il sindaco Schito, “dopo aver a lungo consultato le forze politiche della mia formazione, Copertino in Dialogo, ho sottoscritto i decreti di nomina degli assessori che saranno parte della giunta che mi affiancherà in questo secondo mandato. Abbiamo voluto delineare preliminarmente un metodo condiviso con il quale procedere all'individuazione dei cinque che mi affiancheranno in giunta e abbiamo ritenuto di dover procedere considerando allo stesso tempo le competenze e le inclinazioni degli eletti e i consensi accordati dai cittadini”. Il primo cittadino ha confermato di aver sottoscritto solo i decreti di nomina, senza procedere all'attribuzione delle deleghe. “Adesso individuerò chi meglio possa interpretarle” spiega il sindaco, “considerando le biografie, le competenze, anche professionali, le esperienze di ciascuno, dopo un ulteriore confronto con quanti sono stati designati. Tengo a precisare che la giunta deve essere considerata solo una componente di quella classe dirigente chiamata a lavorare per il benessere e lo sviluppo della comunità di Copertino. La nostra è una squadra coesa, che darà prova di saper amministrare bene la città. I consiglieri comunali, attraverso il lavoro delle commissioni, sapranno, a propria volta, dare un ulteriore slancio ai nostri sforzi”.  

Rivendica anche il suo percorso condiviso e collaborativo nella identificazione della nuova squadra di governo Sandrina Schito, avendo fatto tesoro anche della precedente esperienza amministrativa e per frenare ogni tentativo di incomprensione che non dovrà minare il percorso amministrativo del governo bis della città. “Ho ascoltato tutti tanto le forze politiche quanto i cittadini e ho fatto sintesi” chiarisce il primo cittadino, “pensando all'interesse generale della città e rispettando le scelte dei cittadini, per dare avvio a un nuovo inizio. L'ascolto e il dialogo, adesso, proseguono. Con la nuova giunta, con le forze politiche, ci metteremo immediatamente al lavoro, per scrivere le linee programmatiche da presentare in consiglio comunale. Sono sicura che i tanti cittadini e gli attivisti che ci sono stati accanto, non faranno mancare il proprio prezioso contributo: per fare comunità sarà necessario l'apporto di tutti e noi cercheremo di farci trovare sempre presenti, per il bene della città.  Intendo, infine” conclude Sandrina Schito, “esprimere la mia gratitudine alle forze politiche e a tutti gli assessori per la generosità che hanno dimostrato nei confronti della città e per aver voluto darmi prova della propria fiducia, sottoscrivendo l'accettazione della nomina, senza conoscere preliminarmente le deleghe conferite”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento