Politica

Stop alla raccolta dei rifiuti. I dipendenti di Monteco annunciano lo sciopero

I lavoratori incroceranno le braccia per l'intera giornata di sabato 19 marzo. I sindacati denunciano violazioni del contratto e assenza di corrette relazioni con le parti sociali

Foto di repertorio

LECCE – Lo avevano annunciato, denunciando presunte irregolarità sul cantiere e un clima di grave tensione venutosi a creare tra i lavoratori ed i responsabili aziendali. Ora le organizzazioni sindacali sono passate ai fatti e hanno proclamato lo sciopero generale dei dipendenti della ditta Monteco srl che gestisce il servizio di igiene urbana e raccolta dei rifiuti a Lecce.

I lavoratori, nella giornata di sabato 19 marzo, incroceranno le braccia per 24 ore. La procedura di raffreddamento prevista tra le parti (ed obbligatoria prima della mobilitazione) a detta dei sindacati non è andata a buon fine. In altre parole, interrogati nel merito delle questioni lamentate dal personale in servizio, sia il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, sia i totali dell’azienda, non avrebbero fornito risposte soddisfacenti e secondo i tempi richiesti.

Perrone, secondo quanto denunciato dalle organizzazioni sindacali di categoria, si sarebbe sottratto al confronto. I gestori di Monteco, invece, non avrebbero saputo gestire correttamente i rapporti con le parti sociali. Dopo la proclamazione dello stato d’agitazione, pochi giorni addietro, si preannuncia quindi il blocco totale dei servizi per un’intera giornata anche a causa delle “ripetute violazioni del contratto nazionale di lavoro che, dall'inizio del nuovo contratto d'appalto il 24 aprile 2015, sono diventate sempre più gravi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop alla raccolta dei rifiuti. I dipendenti di Monteco annunciano lo sciopero

LeccePrima è in caricamento