Politica

Corse piene, ritardi, orari scomodi: protesta un intero istituto

Gli studenti del "Salvemini" di Alessano sono in sciopero da due giorni. Provengono da tutto il Capo di Leuca e lamentano i disservizi del trasporto su gomma. Ordine del giorno di Antonio Maniglio per il consiglio regionale

Tutti davanti ai cancelli del "Salvemini".

ALESSANO – Secondo giorno di sciopero per gli studenti dell’istituto tecnico “Salveminidi Alessano. I ragazzi lamentano le precarie condizioni del trasporto e l’organizzazione degli orari e non sembrano affatto voler mollare la presa fino a quando le istituzioni non prenderanno le loro esigenze in considerazione.

Esiste un problema che riguarda il sovraffollamento dei mezzi di Stp e Seat – tanto che non di rado qualcuno rimarrebbe a terra - ed uno che riguarda gli orari: per entrare regolarmente alla prima ora di lezione, cioè alle 8.15, gli alunni sono obbligati a prendere l’autobus che arriva alle 7.20. Per tornare a casa invece, essendo l’orario di uscita alle 13.15 e alle 14.15, i ragazzi segnalano un’attesa di oltre sessanta minuti. Un disagio di per sé, che diventa più pesante ancora durante la stagione invernale o i giorni di pioggia.

Sono circa 500 gli studenti del “Salvemini” e arrivano ad Alessano da tutto il capo di Leuca: Gagliano del Capo, Salve, Tricase, Tiggiano, Presicce, Acquarica del Capo, Montesano, Corsano, Specchia. Nelle ultime settimane, in concomitanza con l’avvio dell’anno scolastico, il nodo trasporti è stato sollevato in più sedi. Ieri il consigliere regionale del Pdl, Saverio Congedo, ha rivolto un interrogazione al presidente della giunta regionale, Nichi Vendola, e all’assessore ai Trasporti, Guglielmo Minervini, su eventuali interventi sul gestore Ferrovie Sud Est.

Oggi il vice presidente dell’assise regionale, Antonio Maniglio, del Pd,  ha proposto un ordine del giorno per discutere in consiglio della situazione esistente, dare la possibilità agli studenti di esporre le proprie ragioni e chiedere conto alle aziende che si occupano del trasporto scolastico di come gestiscono il servizio dato in concessione da Regione e Province. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corse piene, ritardi, orari scomodi: protesta un intero istituto

LeccePrima è in caricamento