Disagi in via Cicolella, Scorrano replica a Foresio: “In quella commissione non c’eri”

Al presidente della commissione Lavori Pubblici non è piaciuta la presa di posizione del capogruppo del Pd. Che, garantisce, non era presente durante il confronto con il rappresentante dei residenti della zona dove si segnala degrado e abbandono

Una foto d'archivio della zona interessata dai disagi.

LECCE – Prima di parlare bisognerebbe informarsi. E, possibilmente, partecipare alla discussione. Opinioni nette, quelle che il consigliere comunale, Giampaolo Scorrano manifesta al riguardo del collega Paolo Foresio. L’uno presidente della commissione Lavori Pubblici di Palazzo Carafa, il secondo capogruppo del Pd.

Oggetto della contesa la situazione di degrado descritta da un cittadino di via Cicolella in commissione Lavori Pubblici in una seduta alla quale, sostiene Scorrano, Foresio non avrebbe però assistito. Salvo però poi scrivere un comunicato stampa nel quale si dice che le richieste dei residenti di quel comparto vengono sistematicamente ignorate come, del resto, avverrebbe anche per altre zone della città.

L’esponente della maggioranza non ci sta e ripercorre velocemente le tappe della vicenda. Il primo atto è nella richiesta pervenuta da parte di un cittadino interessato, Vincenzo Pascali, di rappresentare all’amministrazioni i problemi dell’area in cui vive. Allora, racconta Scorrano, l’istanza diventa subito una convocazione straordinaria della commissione Lavori pubblici (congiunta con quella Ambiente) prima della quale gli uffici del settore Ambiente provvedono già alla risoluzione di alcune delle questioni poste: in particolare la manutenzione del verde e la raccolta dei rifiuti.

Nel corso del confronto in commissione si discute anche di tematiche più complesse come la fogna bianca e i continui allagamenti che, in caso di pioggia, rendono impraticabili le strade. A questo punto Scorrano riconvoca la commissione che presiede in seduta congiunta con Lavori Pubblici e, dalla seconda discussione, emerge l’ammissione da parte dei tecnici della mancanza di fondi per opere che possano dare una soluzione duratura si problemi posti. Preso atto di questo, Scorrano decide di convocare una terza seduta congiunta, questa volta con Urbanistica - subito dopo l'Epifania - per comprendere se ci sono margini di intervento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il consigliere di maggioranza la questione di via Cicolella è sul tappeto, non è stata ignorata ma anzi ci sono già state delle risposte concrete, seppur parziali: “Non si fa politica con i comunicati stampa – ha ammonito Scorrano – ma stando sul territorio. Io non sono di quelli che hanno chiusure preconcette e se ascolto un suggerimento utile della minoranza, lo accolgo senza problemi. Ma così ci si fa solo pubblicità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento