Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

“Fuori i fascisti da Taviano”. Scritte all'esterno della sede contro Forza Nuova

Frasi contro i militanti sulle pareti esterne della sezione locale del movimento di estrema destra, che riaccendono la tensione ideologica intorno a questa realtà. A Lecce, a dicembre, scontri verbali durante una manifestazione

TAVIANO – “Fuori i fascisti da Taviano”. Sono di questo tono le scritte che hanno cosparso la sede di Forza Nuova nel centro salentino e comparse all’esterno nella notte tra il 2 e il 3 gennaio scorso. Un episodio che continua a fomentare le tensioni attorno ad una realtà di estrema destra, che insieme ad altre forze (CasaPound, per fare un esempio, peraltro antagonista della stessa Fn), divide l’opinione pubblica rispetto alla legittimità della loro esistenza.

Da un lato, infatti, c'è chi sostiene l’incostituzionalità di tutti quei movimenti che, pur non dichiarandosi apertamente fascisti, di fatto sembrano rifarsi a quella tradizione, dall’altra, c'è chi sottolinea che la libertà di pensiero, opinione, credo politico fungano da sostegno anche a chi professa idee condannate dalla storia. Ma al di là della diatriba ideologica, il fatto di Taviano torna a riaccendere il dibattito intorno a Forza Nuova.

Il responsabile della sezione cittadina, Roberto Olimpio, stigmatizza le “scritte ingiuriose nei confronti del movimento e dei suoi militanti”1-610-55, sottolineando che questo gesto dimostrerebbe a chi ancora nutriva qualche dubbio che “Forza Nuova a Taviano e in tutto il Salento è in continua crescita e senza dubbio l'unica forza che raccoglie innumerevoli simpatie di giovani e non, stanchi di questa situazione politico/economica/sociale, e che fa politica per il popolo 365 giorni l'anno”.

Anche a Lecce, nella manifestazione di dicembre, si erano registrate tensioni tra il corteo di Forza Nuova, riunito per protestare contro “le banche, delle lobby e dei poteri forti”, e una rappresentanza di gruppi di sinistra, contrari alla presenza di quelli, che avevano definito senza mezzi termini “neo-fascisti”, nel capoluogo salentino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Fuori i fascisti da Taviano”. Scritte all'esterno della sede contro Forza Nuova

LeccePrima è in caricamento