menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole chiuse, campi sportivi per i bambini al "Coni". Anche gratuitamente

Da metà giugno alla prima settimana di agosto e poi ancora a settembre, il campo Montefusco concesso ad associazioni ed enti con determinati requisiti

LECCE – Il “Coni” di Santa Rosa è pronto a ospitare i campi sportivi per bambini e ragazzi, da 3 a 15 anni, organizzati da associazioni che hanno determinati requisiti e che siano disponibili ad accogliere gratuitamente chi ha alle spalle un nucleo familiare con un Isee (indice situazione economica equivalente) non superiore ai 7mila 500 euro. In una struttura comunale, del resto, lo sport deve rimanere alla portata di tutti, tanto più di chi non ha la possibilità, a differenza di altri coetanei, di trascorrere piacevoli giornate in villeggiatura.

La giunta ha approvato lo schema di avviso pubblico: in dieci, tra enti di promozione sportiva e associazioni dilettantistiche potranno utilizzare gratuitamente gli spazi offrendo servizi nel periodo di chiusura delle scuole, fino alla prima settimana di agosto e a settembre fino alla ripresa delle lezioni.

“Il Campo Montefusco è una realtà importantissima per la vita della città e vogliamo valorizzarlo sempre di più integrando le due funzioni che esprime, quella sportiva e quella sociale – ha dichiarato l'assessore allo Sport, Paolo Foresio –. Quest'anno, per la prima volta, alle realtà che hanno l'opportunità di utilizzare gratuitamente questo impianto sportivo comunale, l'Amministrazione  chiede di garantire la gratuità delle attività ad un numero congruo di famiglie per le quali sarebbe una spesa troppo gravosa iscrivere i propri ragazzi al campo estivo. Invito le associazioni a partecipare, a proporci progetti ludico sportivi orientati al benessere, alla salute e al divertimento”.

I soggetti proponenti devono avere un numero di iscritti compreso tra cinque e quindici, dovranno essere iscritte all'Albo Comunale delle associazioni, avere almeno cinque anni di esperienza nell'organizzazione di campi ludico-sportivi, avere un insegnante di Educazione Fisica con la mansione di direttore tecnico, un istruttore diplomato Isef o tecnico federale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento