menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In un villaggio di Bohi, nel sud del Mali con Luca Palazzo e Davide De Mitri, presidente e vice di "Briciole".

In un villaggio di Bohi, nel sud del Mali con Luca Palazzo e Davide De Mitri, presidente e vice di "Briciole".

Fa tappa anche a Lecce il Festival della Cooperazione Internazionale

Dall'8 al 14 ottobre, a Ostuni e in altre città pugliesi: nel capoluogo salentino due incontri presso il IV circolo di via Cantobelli

LECCE – Farà tappa anche a Lecce la seconda edizione del Festival della Cooperazione Internazionale (8-14 ottobre). Dopo l’esordio e il successo a Ostuni, lo scorso anno, sono state coinvolte anche altre città della Puglia. Nel capoluogo salentino l’appuntamento è lunedì 8 ottobre presso la direzione didattica del IV circolo, in via Cantobelli, con un incontro alle 9 destinato agli alunni della quarta elementare, e un altro alle 16 sempre sul tema “Mediterraneo, crocevia di popoli e culture”. Alla sessione pomeridiana parteciperà anche il sindaco, Carlo Salvemini.

Il festival ha ottenuto il riconoscimento dell’Agenzia Italiana di Cooperazione allo Sviluppo del ministero degli Affari Esteri, ed è promosso da Associazione Italiana Amici di Raoul Follereau (Aifo) e Rete Italiana Disabilità e Sviluppo (Rids). Gode del patrocinio della Regione Puglia e della collaborazione dei Comuni di Taranto, Lecce, Brindisi, Latiano, Cisternino e Ostuni.

Il festival offre al mondo della Cooperazione Internazionale un appuntamento annuale durante il quale presentare alla cittadinanza ideali buone prassi di solidarietà. La manifestazione, focalizzata sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Onu, si snoda su tre assi principali: salute globale, ambiente, giustizia sociale. Si apre l’8 e il 9 ottobre con eventi dedicati all’educazione alla cittadinanza globale nelle scuole a Taranto e a Lecce, per proseguire nelle altre città con approfondimenti dedicati a migrazioni, salute mentale, salvaguardia globale dell’ambiente, finanza etica, curati da ospiti nazionali e internazionali che presenteranno anche esperienze sul campo. Il Festival propone inoltre un torneo di calcetto per squadre dei Centri di Salute Mentale, mostre fotografiche e pittoriche, spettacoli e il corso di formazione “Progettare per Cooperare”.

Il programma del Programma festival 2018 

Tanti i soggetti del Terzo settore, gli enti pubblici e gli ordini professionali che hanno patrocinato l’edizione 2018: il Forum della Società civile di Ostuni è parte integrante dell’organizzazione nella cittadina, l’Ordine degli Psicologi di Puglia, la Federazione nazionale Medici e Odontoiatri, la ASL di Brindisi, l’Università e il Politecnico di Bari e molti altri. Una nutrita partecipazione delle istituzioni e del Terzo settore a conferma dell’importanza che il tema della cooperazione sociale e internazionale rivestono nel dibattito pubblico.

Nelle parole di Francesco Colizzi, ideatore e coordinatore dell’iniziativa “Lottare contro le circostanze avverse per conto di tutte le forme di vita rappresenta l’impegno più nobile di tutta l’umanità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento