menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sensibilizzare sul polo pediatrico, firmato accordo fra Tria Corda e Comune

Il commento del sindaco Carlo Salvemini dopo la sigla del protocollo: "Accolgo l'idea di di rendere Lecce città della pediatria"

LECCE – Ieri il protocollo con Regione Puglia e Asl. Stamattina, presso l'open space di Palazzo Carafa, un altro, con il Comune di Lecce. Al centro, l'associazione Tria Corda Onlus, impegnata in nella realizzazione delle “Giornate SoloXLoro”, per sensibilizzare la cittadinanza sul nascente polo pediatrico nell'ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

In questo caso, l’accordo riguarda un programma organico per il supporto allo sviluppo del Polo pediatrico di secondo livello, attraverso progetti, iniziative e attività per promuovere il radicamento dell'ospedale sul territorio e per  migliorare la qualità dell’accoglienza e soggiorno dei bambini e delle famiglie.

“Oggi, la firma di questo protocollo ha un valore simbolico - dichiara il sindaco di Lecce Carlo Salvemini -  che vuole significare la dovuta attenzione e l'impegno che l'amministrazione comunale garantirà perché la realizzazione del polo pediatrico possa andare a compimento e poi possa rafforzarsi e ulteriormente qualificarsi nel tempo”.

“Accolgo l'idea di Tria Corda di rendere Lecce città della pediatria – aggiunge -, una città che sappia, attraverso appuntamenti annuali sulla ricerca pediatrica, aprire una finestra di attenzione su queste importanti tematiche. Voglio ribadire che queste giornate sono possibili grazie al lavoro di tutti i volontari e dei cittadini attivi che, attraverso il proprio impegno negli anni, attivano una sinergia, un rapporto virtuoso tra amministrazioni pubbliche, cittadinanza attiva, associazioni diffuse sul territorio, un rapporto di collaborazione, di pungolo e di sollecitazione. E tutto questo – conclude il primo cittadino - non può che arricchire il senso e il valore di una comunità”.

“Il polo pediatrico – dichiara Antonio Aguglia, presidente di Tria Corda Onlus -  funzionerà solo se saremo capaci di costruire attorno ad esso una rete che funzioni. E parte proprio da questa premessa il protocollo siglato ieri con Regione Puglia e Asl e quello che oggi sigliamo col Comune di Lecce, a cui chiediamo appoggio e sostegno a tutela dei più piccoli che, grazie al Polo pediatrico, potranno ricevere le cure in un centro d'eccellenza senza essere costretti a viaggi della speranza”.

“Con la sigla di questo protocollo noi ci auguriamo che Lecce diventi la città della pediatria, anche attraverso la realizzazione di una iniziativa annuale dedicata alla ricerca scientifica, a livello nazionale e internazionale – conclude -, che possiamo costruire attivando un tavolo di lavoro permanente con il Comune”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento