Politica

Sensibilizzazione ambientale nella movida: parte il progetto “ViaggiAbile”

Saranno i ragazzi disabili di un’associazione a girare lungo le vie del centro cittadino, per promuovere il rispetto dell’ambiente urbano

I ragazzi del progetto "ViaggiAbile"

LECCE  - Ritorna “ViaggiAbile”, l’assistenza che rende libera l’esperienza. Un intervento tra la movida cittadina di 15 ragazzi diversamente abili, ai quali sta a cuore l’ambiente.  Sabato 4 febbraio tornano infatti gli operatori della associazione  “L'integrazione” onlus.  Promuoveranno il rispetto dell’ambiente, soprattutto quello urbano, sotto il coordinamento dell’assessorato alle Politiche ambientali del Comune e porteranno il buon esempio ai coetanei che affollano le notti dei weekend leccesi nel centro storico.

Le attività rientrano nel più ampio progetto denominato “ViaggiAbile, l’assistenza che rende libera l’esperienza”, predisposto dalla stessa cooperativa in collaborazione con il Comune e finanziato e promosso dall’assessorato di Andrea Guido.   “L’idea nasce principalmente dall’esigenza di colmare la carenza di opportunità culturali e di partecipazione alla vita attiva della città da parte di ragazzi e ragazze leccesi con disabilità - dichiara l’esponente di Palazzo Carafa- Con questo progetto consentiamo loro, finalmente, di avere le medesime possibilità dei coetanei normodotati, di contribuire alla crescita della cultura ambientale e, nel contempo, di allargare il loro bagaglio esperienziale".

"I 15 volontari - prosegue-  intendono dimostrare quanto è importante la collaborazione dei cittadini per mantenere la città pulita. Con il supporto degli operatori della ditta Monteco srl, responsabile del servizio di igiene urbana in città, i ragazzi scenderanno tra le vie del centro storico per spiegare le regole del conferimento dei rifiuti urbani in riferimento al servizio di raccolta differenziata. Porteranno le loro raccomandazioni per la tutela del decoro e dell’igiene e si daranno da fare per coinvolgere e sensibilizzare i frequentatori della night life leccese”, ha concluso Guido.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sensibilizzazione ambientale nella movida: parte il progetto “ViaggiAbile”

LeccePrima è in caricamento