Ex Caserma Massa, due interventi: sfalcio erbacce e recupero degli ossari

L'assessore ai Lavori Pubblici ha comunicato che lunedì si procederà allo sfalcio e diserbo della vegetazione che cresce indisturbata nel sito

Immagine di repertorio degli scavi.

LECCE – Da lunedì via all’intervento per lo sfalcio e il diserbo della vegetazione che ha preso possesso dell’area di cantiere dell’ex Caserma Massa, interessata da un progetto di riqualificazione discusso e tormentato. Dopo una settimana si procederà a completare lo scavo e a svuotare gli ossari rivenuti in precedenza, cosa che non era stato possibile fare per la presenza di cavi dell’Enel che ora la società ha rimosso.

I lavori saranno eseguiti dalla stessa equipe, diretta dal professor Francesco D’Andria, che già in precedenza ha effettuato gli scavi archeologici. Proprio la rilevanza degli stessi aveva confermato in alcune associazioni il convincimento che il progetto di un parcheggio interrato e di un centro direzionale in superficie fosse troppo invasivo e la Direzione Regionale per i Beni Culturali aveva stabilito delle prescrizioni che hanno portato ad alcune modifiche. Si era anche aperto un contenzioso amministrativo, davanti a Tar e Consiglio di Stato che aveva coinvolto il Comune, la ditta coinvolta nel project-financing e anche il ministero dei Beni Culturali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Anche quando tutto sembra tacere – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici, Gaetano Messuti - posso assicurare che la macchina burocratica è costantemente in movimento e ci auguriamo di poter completare al più presto quest’opera che i leccesi, me ne rendo conto, attendono con impazienza. Un’opera che restituirà a piazza Schipa un volto completamente rinnovato, con un’ampia area di parcheggio interrato, la conservazione a vista della parte anteriore dell’antica chiesa di Santa Maria del Tempio e la realizzazione di un camminamento pedonale lungo il perimetro degli scavi, in grado di raccordare le diverse quote rispetto alle quali si sviluppa la nuova piazza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento