Lunedì, 26 Luglio 2021
Politica

"Sicurezza e legalità : Lecce non è l'Eldorado"

Wojtek Pankiewicz, consigliere del Centro moderato all'opposizione al Comune firma una mozione urgente da discutere nel prossimo consiglio comunale su "Sicurezza e legalità a Lecce"

Wojtek Pankiewicz, consigliere del Centro moderato all'opposizione al Comune firma una mozione urgente da discutere nel prossimo consiglio comunale su "Sicurezza e legalità a Lecce". Quattro le proposte di Pankiewicz alla luce "l'agghiacciante omicidio di Giovanna Reggiani - spiega - che è l'ultimo anello di una lunga catena di violenze, diretta conseguenza di irresponsabile buonismo, lassismo, permissivismo, tolleranza dell'illegalità, contrabbandati per "spirito di accoglienza".

Il consigliere chiede di "istituire con immediatezza il vigile di quartiere e, in collaborazione con carabinieri e polizia, le pattuglie miste di quartiere, che assicurino un capillare controllo del territorio". Ma anche "controlli costanti e accurati nel campo Rom di Panareo e negli altri insediamenti Rom, applicando con scrupolo e rigore le vigenti norme di legge. In particolare, accertare che non vi siano gruppi di zingari che eventualmente pretendessero di vivere a spese dei cittadini leccesi per anni e anni, il che sarebbe immorale, prima ancora che illegale".

Secondo Pankiewicz bisognerebbe poi lavorare per "eliminare con decisione ogni sacca di illegalità, cominciando dall'abusivismo commerciale degli immigrati, che si svolge ogni sera particolarmente in via Trinchese, Corso Vittorio Emanuele e via Libertini, trasformando il salotto della città in una casba. Allestire, invece, in una zona della città, un mercatino delle etnie per gli immigrati regolari, segnalando gli irregolari alle competenti autorità per i provvedimenti del caso". Ed infine l'altra proposta è "essere in prima linea con le altre istituzioni preposte all'ordine e alla sicurezza per diffondere la cultura della legalità, fare di Lecce la città delle regole e garantire ai cittadini leccesi il diritto alla sicurezza, alla serenità e, dunque, alla vita".

"Anche nella nostra città - afferma Pankiewicz - sono presenti sacche di illegalità che non devono crescere, ma occorre subito eliminare, intervenendo con decisione e bloccando il pericoloso diffondersi dell'impressione che Lecce sia l'Eldorado, dove chiunque viene da fuori può fare ciò che meglio crede, il che attira la criminalità di alcuni Stati, che si sposta verso i lidi che sono più promettenti per i suoi traffici".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sicurezza e legalità : Lecce non è l'Eldorado"

LeccePrima è in caricamento