Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Palazzo Carafa, Signore lascia il gruppo del Pdl e approda in Fratelli d’Italia

Il consigliere comunale, da sempre vicino alle posizione di Alfredo Mantovano, annuncia il suo ingresso nella formazione di Giorgia Meloni, Ignazo La Russa e Guido Crosetto che sabato sarà a Lecce per la prima costituente provinciale

LECCE – Una scelta naturale e di prospettiva. Così, Pierpaolo Signore, consigliere comunale a Lecce, ufficializza la fuoriuscita dal Pdl per costituire, nell’assise di Palazzo Carafa, il gruppo di Fratelli d’Italia, il movimento politico che a livello nazionale fa capo a Giorgia Meloni, Ignazio La Russa e Guido Crosetto (quest’ultimo sarà in città, sabato mattina, per presentare la prima assemblea costituente provinciale).

Signore, già esponente de La Città nel Pdl, costola del centrodestra molto vicina ad Alfredo Mantovano, garantisce al sindaco e ai colleghi di schieramento un leale sostegno all’azione amministrativa della maggioranza, ma ribadisce la necessità personale di percorrere una strada alternativa: “Diventa una priorità fondamentale ritornare tra la gente per parlare in libertà di problemi reali ed urgenti, provando ad essere, con il questo nuovo partito, portavoce di proposte serie e concrete e assaporando già l’ebbrezza di nuove battaglie da sostenere nell’interesse della nostra terra e dei miei concittadini. Fratelli d’Italia si pone come una nuova forza del centrodestra che punta al rinnovamento della classe dirigente e, soprattutto, ad un sistema-partito basato su confronto e democrazia già dalla base, senza verticismi e decisioni preconfezionate”.

Il consigliere sintetizza modalità operative e valori di riferimento per il soggetto politico che aspira, rifacendosi almeno in parte alla tradizione della destra sociale, a rappresentare tutti coloro che nel Pdl si sentono un poco come pesci fuor d’acqua, non condividendone parametri ideologici e culturali: “Ovunque sarà possibile, si andrà avanti con primarie e confronti pubblici per porre al centro la volontà dei cittadini che dovranno essere parte attiva delle scelte. Rinnovamento, trasparenza, legalità e onestà saranno principi assolutamente imprescindibili di questo nuovo centrodestra, da perseguire e praticare quotidianamente con l’esempio di un’azione politica efficace, e mai più parole usate soltanto come facili slogan da campagna elettorale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzo Carafa, Signore lascia il gruppo del Pdl e approda in Fratelli d’Italia

LeccePrima è in caricamento