Politica

Addetti alle pulizie Fse senza stipendio da quattro mesi. Sindacati scrivono alle istituzioni

I portavoce delle organizzazioni sindacali hanno scritto al prefetto, agli assessori regionali, ai vertici della società di trasporti e quelli delle ditte di gestione dei servizi di pulizia. Chiedono un intervento urgente delle istituzioni, anche in vista dell’approssimarsi delle festività natalizie

La stazione di Lecce (Foto di archivio)

LECCE - I segretari della categoria del settore trasporti Giovanni Conosci della Fit Cisl e Giancarlo Tramacere della Filt-Cgil di Lecce hanno inviato questa mattina una lettera agli organi competenti e denunciato quanto avviene ai lavoratori delle aziende che gestiscono in appalto la pulizia dei siti e dei rotabili delle Ferrovie Sud Est. I portavoce hanno infatti scritto agli assessori alle Politiche del lavoro, e  quello ai Trasporti della Regione Puglia, al prefetto leccese, ai componenti del consiglio di amministrazione delle Ferrovie Sud Est, al Cem – Servizi di pulizia ferroviaria di Napoli e alla Mondus Service srl di Bari, per segnalare il malcontento.

 “Pur continuando a svolgere coscientemente il proprio lavoro, - affermano i segretari Conoci e Tramacere nella lettera - al fine di permettere la continuità del servizio di trasporto pubblico delle Fse, questi lavoratori non ricevono retribuzione dalle aziende di appartenenza da oltre quattro mesi. La situazione è grave al punto che già da quattro giorni i lavoratori sono riuniti in assemblea permanente nel cantiere di lavoro, e nonostante anche l’approssimarsi del Santo Natale, a tutt’oggi, ancora non si ha nessuna notizia per una positiva soluzione della vicenda”, hanno fatto sapere tramite una nota.

Hanno poi proseguito: “Benché la responsabilità della corresponsione delle retribuzioni ai dipendenti rimanga sempre in capo alle loro aziende, è innegabile che il sistema di gara al massimo ribasso sinora adottato dalle Fse, seppure ancora giuridicamente legale, ma generalmente svincolato dalla qualità della prestazione resa, laddove la stessa qualità è ricercata solo attraverso l’eventuale successiva penalizzazione delle stesse aziende, nella sostanza, non garantisce ne l’effettiva pulizia, così come denunciato da tempo anche dai giornali, ne la certezza della retribuzione ai lavoratori, tant’è che si è avverata la peggiore delle previsioni, anche se questi sono sempre in numero minore”.

 “A fronte delle discutibili scelte sin qui operate dalle Fse  le organizzazioni sindacali chiedono  - concludono i segretari nella lettera - alla Regione Puglia e al nuovo Cda delle FSE un immediato intervento per la corresponsione immediata delle retribuzioni dei lavoratori del comparto che attendo da quattro mesi insieme alle loro famiglie”, hanno concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addetti alle pulizie Fse senza stipendio da quattro mesi. Sindacati scrivono alle istituzioni

LeccePrima è in caricamento