Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica Sannicola / Via delle Viole

Oltre 240mila euro spesi per l’asilo nido, ma è ancora chiuso: Sel organizza sit-in

Il circolo di Sannicola, assieme a due consiglieri comunali di opposizione, protesterà sabato prossimo davanti all'edificio. Quest'ultimo, completamente riammodernato, è chiuso da tre anni

SANNICOLA – Si sono dati appuntamento per sabato prossimo, a partire dalle 10, davanti all’asilo nido comunale di via delle Viole,  a Sannicola. Chiederanno - attraverso un sit-in e un confronto con i cittadini - la riapertura della struttura, chiusa ormai dal mese di aprile del 2013, nonostante i lavori siano stati del tutto ultimati. L’iniziativa è partita dal circolo di Sinistra Ecologia e Libertà del comune, e dai due consiglieri comunali di minoranza, Danilo Scorrano e Wilma Giustizieri.

“L'amministrazione Piccione (Cosimo, ndr, attuale sindaco) non ha, forse, a cuore il reale bisogno di tutti quei genitori sannicolesi e non, che ogni giorno devono conciliare esigenze famigliari e lavorative?”, è il dubbio sollevato dai due esponenti di Sel. Una domanda alla quale se ne sommano altre: “L'amministrazione Piccione non ha, forse, a cuore l'opportunità di lavoro che l'asilo potrebbe offrire a giovani qualificati?”. Si interrogano, inoltre, sul perché dell’impiego di un’ingente quantità di denaro per un servizio indispensabile ma ad oggi - a detta degli esponenti della minoranza - ancora inesistente.

Si aggirerebbe attorno ai 243mila euro, infatti, la cifra totale dei fondi erogati sia dalla Regione Puglia, sia tramite un cofinanziamento comunale della precedente amministrazione. Quest’ultima aveva ristrutturato l’edificio, dotandolo di arredamenti ultramoderni e di un sistema di videosorveglianza. Ma ora Sel denuncia: “ A nulla sono servite le nostre interrogazioni, i manifesti e le iniziative pubbliche di questi anni  per ottenere l’apertura della struttura. Pochi mesi fa, l'assessore Ilenia Petrachi rassicurava i cittadini, a mezzo stampa, garantendo loro che il servizio sarebbe stato attivato a partire da quest'anno scolastico”, proseguono i due consiglieri. Scorrano- precedentemente assessore ai Servizi sociali e protagonista della realizzazione del progetto di ristrutturazione dell’asilo nido – chiede ora assieme alla collega Giustizieri lumi in municipio. E risposte urgenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 240mila euro spesi per l’asilo nido, ma è ancora chiuso: Sel organizza sit-in

LeccePrima è in caricamento