Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Via Francesco Rubichi

Il Comune cambia sito. In Provincia è un dirigente il più cliccato

Imminente l'esordio del rinnovato portale di Palazzo Carafa. Primo anno per quello della Provincia con molti dati e una curiosità: tra i nomi più cercati quello di Pantaleo Isceri, dirigente dei Servizi finanziari

L'anteprima del nuovo sito del Comune di Lecce

LECCE - La nuova stagione di Palazzo Carafa parte dal web. In attesa di sapere se sarà Paolo Perrone il condottiero della prossima consiliatura oppure se dovrà cedere lo scranno, il Comune di Lecce sta per lanciare nell'orbita virtuale il nuovo portale, lungamente atteso dai navigatori più attenti che, della versione ancora on-line, hanno spesso lamentato la scarsa accessibilità, l'incompletezza della documentazione disponibile oltre ad un'estetica piuttosto accademica. 

Realizzato da Commedia, azienda guidata da Fabrizio Benvenuto che è anche il responsabile della sezione comunicazione di Confindustria Lecce, il sito che dovrebbe essere presentato a giorni, promette bene. Del resto le prescrizioni in tema di digitalizzazione degli enti pubblici sono ormai sempre più stringenti - il Codice dell'amministrazione digitale è stato emanato nel 2005 ed integrato nel 2010 - così come le esigenze dei cittadini, sempre meno disponibili a spostarsi da casa e, magari a vagare da un ufficio all'altro in cerca di informazioni o certificati.

Ci sono ancora degli ambiti da perfezionare - manca ad esempio il caricamento di una parte del materiale documentale, e non è poco - ma rispetto alla versione precedente le differenze, in positivo, si notano. Grande attenzione all'interazione con i social network e i siti di foto sharing, resta da capire dove sarà piazzata la finestra per la diretta video dei consigli comunali, rispetto alla quale è stato già approvato il regolamento e la cui concreta attuazione era stata appunto rimandata al debutto del nuovo look. Più in generale l'operazione di restyling rientra nella riorganizzazione del sistema informativo automatizzato comunale. 

Il portale della Provincia compie un anno: tra i tre nomi più cercati, quello di un dirigente.

Dai 19mila accessi unici del febbraio scorso ai quasi 31mila di gennaio 2012. Il primo anno di vita del nuovo sito di Palazzo dei Celestini ha registrato una media mensile di 26mila visitatori con un picco di 33mila 700 nel mese di novembre. Insomma, 900 cittadini che ogni giorno - per 3 minuti ciascuno - hanno "frugato" nel portale alla ricerca di eventi, bandi, nomi, delibere.

home_anno-2Le sezioni più battute dagli internauti sono infatti "Bandi gara", "Concorsi", "Albo pretorio on-line", mentre "Trasparenza, valutazione e merito" è stata piuttosto trascurata, risultando terz'ultima. Che gli aficionados digitino l'indirizzo web della Provincia di Lecce per esigenze di informazioni legate soprattutto ad opportunità occupazionali è dato dall'analisti delle ricerche condotte sui motori di ricerca e all'interno del sito: dopo gli immancabili, Lecce, Provincia, Salento, spiccano tirocini, formazioni, concorsi, assunzioni ma anche autovelox, turismo, energia.

Tra i nomi propri una mezza sopresa: insieme ad Antonio Gabellone e Simona Manca, numero uno e due dell'istituzione, c'è quello di Pantaleo Isceri, dirigente del settore dei Servizi finanziari. Una ragione, per questa inattesa popolarità, c'è: il funzionario è stato in prima linea nell'annosa questione del buco finanziario dell'ente che ha opposto per mesi l'amministrazione e l'opposizione in una tenzone...  davvero singolare. Meglio di lui, solo il compianto Tito Schipa, ma per risalire alla istituzione concertistica che da lui prende il nome. 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune cambia sito. In Provincia è un dirigente il più cliccato

LeccePrima è in caricamento