Il ghiaccio fa slittare le elezioni del consiglio provinciale: rinviate a domenica 15

Con un decreto d'urgenza, il presidente della Provincia di Lecce, ha rimandato le consultazioni per il rinnovo dell'assise di Palazzo dei Celestini

Palazzo dei Celestini sotto la neve

LECCE  - Il ghiaccio fa “slittare” anche le elezioni per il rinnovo del consiglio provinciale. Previste per domenica prossima, 8 gennaio, le consultazioni sono state infatti rinviate alla domenica della settimana entrate, 15 gennaio. Lo ha stabilito il presidente dell’ente di via Umberto I, Antonio Gabellone, con un decreto d’urgenza che ha sottoscritto in mattinata negli uffici della prefettura.

La decisione è delle ultime ore, viste le condizioni climatiche non proprio favorevoli. Come si legge nella nota stampa diramata dalla Provincia, “A tutela della incolumità e della partecipazione numerica dei consiglieri comunali e dei sindaci elettori”, le elezioni vengono posticipate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le operazioni di voto si svolgeranno, come già previsto, dalle 8 alle 20, nei seggi allestiti nei due seggi allestiti presso la sala consiliare e la sala commissioni di Palazzo dei Celestini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento