Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Solidarietà bipartisan della politica salentina all'assessore provinciale

La vicenda che ha visto protagonista, suo malgrado, Silvano Macculi, scatena le reazioni preoccupate degli esponenti istituzionali del territorio per il clima avverso agli amministratori ad ogni livello: "Ennesimo grave episodio"

LECCE - L'episodio che ha visto questa notte, suo malgrado, protagonista l'assessore provinciale Silvano Macculi, col rogo appiccato alla propria auto e a quella del fratello, con danni anche nei pressi dell'abitazione, provoca le reazioni indignate e la solidarietà della politica salentina dinanzi a quello che, sebbene le indagini siano in corso, appare l'ennesimo preoccupante episodio che coinvolge un amministratore del territorio.

Tra i primi ad esprimere solidarietà all'assessore al bilancio di Palazzo dei Celestini, ci sono anche gli esponenti dei partiti di diversa area rispetto a quella in cui milita Macculi. Salvatore Negro, consigliere regionale dell'Udc, in una nota afferma: “Si tratta dell’ennesimo inquietante episodio ai danni di un amministratore salentino. Un attacco vile che colpisce uno stimato professionista e un amministratore da sempre impegnato sul territorio. Auspichiamo che le forze dell’ordine e la magistratura possano presto fare chiarezza su quanto accaduto e consegnare alla giustizia chi si rende colpevole di tali gesti, restituendo serenità all’assessore Macculi, alla sua famiglia e alla laboriosa popolazione salentina la cui cultura è molto lontana da questo modo di operare”.

"Il grave e vile atto vandalico ai danni dell’assessore provinciale Silvano Macculi - recita il capogruppo del Pd provinciale, Cosimo Durante -, provoca in tutti noi forte sdegno. Ancora una volta rappresentanti delle istituzioni subiscono pesanti azioni da chi non ha né la forza, né il coraggio di confrontarsi civilmente e democraticamente. Ciò non può essere assolutamente tollerabile. All’assessore Silvano Macculi va tutta la solidarietà dell’intero gruppo consiliare Partito Democratico". 

"A titolo personale, a nome del gruppo consiliare del Pdl alla Regione Puglia e, in particolare dei colleghi consiglieri regionali salentini, Antonio Barba, Andrea Caroppo, Erio Congedo, Roberto Marti e Mario Vadrucci, esprimo piena e totale solidarietà e vicinanza all'amico assessore al Bilancio della Provincia di Lecce, Silvano Macculi, la cui auto è stata data alle fiamme da ignoti la notte scorsa". Con queste parole, si apre la nota del capogruppo Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese, che parla di "ennesimo episodio" che coinvolge amministratori pubblici salentini.

"Dopo numerosi sindaci - aggiunge - ora sembra essere finito nel mirino l'assessore provinciale al Bilancio, professionista stimatissimo e politico da sempre impegnato all'insegna della correttezza e della trasparenza. Rinnoviamo il nostro invito al Prefetto di Lecce a tenere alta la guardia contro ogni tentativo, anche solo potenziale, della criminalità di condizionare l'operato e di intimidire pubblici amministratori".

Anche il sindaco di San Donato di Lecce, Ezio Conte, in passato vittima di intimidazioni, in una nota esprime "vicinanza e solidarietà all'amico Silvano Macculi". “Un atto inqualificabile”. Così il sindaco di Lecce Paolo Perrone commenta l’episodio avvenuto la scorsa notte ai danni dell’assessore Macculi. “E’ un episodio inquietante che colpisce un amministratore serio e preparato. All’assessore Macculi e ai suoi familiari va tutta la mia solidarietà. Il mio auspicio è che le forze dell’ordine riescano al più presto  a fare chiarezza su questa vicenda per ridare serenità all’assessore provinciale e alla comunità di Botrugno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà bipartisan della politica salentina all'assessore provinciale

LeccePrima è in caricamento