Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Randagismo, via alle ispezioni nelle strutture convenzionate: consiglieri visitano il "Lovely"

I componenti delle commissioni comunali Ambiente e Controllo hanno effettuato un sopralluogo presso il rifugio privato sito sulla strada per Torre Chianca. Foresio, Pd: "Esamineremo i termini degli accordi stipulati per verificare la gestione"

Foto di Paride De Carlo.

LECCE – Una pattuglia di consiglieri comunali ha effettuato un sopralluogo al rifugio per cani “Lovely”. La visita “ispettiva”, sollecitata dal capogruppo del Pd, Paolo Foresio, è avvenuta questa mattina e ha visto protagonisti i componenti delle commissioni Ambiente e Controllo. La struttura, sita sulla via per Torre Chianca, è tornata di recente nel ciclone delle polemiche dopo la diffusione sui social network di alcune fotografie non meglio circostanziate che hanno fatto pensare ad una situazione di degrado e di incuria degli animali nel rifugio. Il “Lovely” di proprietà privati ha per anni svolto le mansioni di canile comunale, ma dopo essere stato sottoposto ad un primo sequestro nel 2011 non può ospitare altri esemplari oltre una determinata capienza. L’assessore con delega al Randagismo, Andrea Guido, dopo essersi recato sul posto ha però smentito i sospetti assicurando su una tenuta dignitosa degli animali, del cibo e dei medicinali.

Quello che appare chiaro è che intorno alla gestione del randagismo, che gli enti locali sostengono con fondi pubblici, ci sono interessi divergenti, talvolta contrapposti e in qualche caso forieri di gelosie e ripicche. Ma che,  soprattutto, il Comune di Lecce parte da una condizione di carenza di strutture e di mancanza di organizzazione che solo ultimamente si sta cercando di affrontare con una qualche determinazione. D’altra parte anche il canile sanitario è stato interessato da un provvedimento di sequestro a testimonianza di una situazione perennemente emergenziale.

Con il sopralluogo di oggi i rappresentanti dei cittadini hanno voluto toccare con mano una delle realtà esistenti sul territorio comunale. Nelle prossime settimane sarà la volta di tutte le altre, ma anche di approfondimenti documentali: “Esamineremo i termini – ha dichiarato Foresio - di tutte le convenzioni stipulate per verificare se vengano gestite come dovrebbero, se siano adeguate alle normative vigenti e quali siano i numeri nel loro complesso rispetto agli ingressi e alle adozioni dei cani”.

“Mi preme sottolineare – ha concluso l’esponente democratico - che l’unico obbiettivo di queste visite è cercare di fare la massima chiarezza nell’interesse primario degli ospiti dei canili, dei quali è anche compito delle istituzioni garantire il benessere e le cure. Il Comune spende per questi servizi una quantità importante di denaro pubblico. È importante, quindi, vigilare che venga ben utilizzato per lo scopo per cui è stato stanziato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Randagismo, via alle ispezioni nelle strutture convenzionate: consiglieri visitano il "Lovely"

LeccePrima è in caricamento