Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Sosta selvaggia a La Reggia. Filoni chiarisce l’ordinanza e prepara soluzioni per il futuro

Dopo le accuse del gruppo legato all’ex sindaco Nisi, il primo cittadino spiega la decisione di aprire un varco per l’accesso alla scogliera. “Dovevamo fronteggiare l’emergenza e garantire i soccorsi”

Il parcheggio sullo Ionio

GALATONE – Sulla questione del parcheggio selvaggio e dell’accesso alla scogliera della zona de La Reggia, lungo la direttrice tra Lido Conchiglie e Santa Maria al Bagno, l’amministrazione del sindaco Flavio Filoni pone i paletti e spiega la situazione emergenziale nell’ambito della quale è stata emanata la relativa ordinanza per garantire il varco ai mezzi di soccorso e più ingenerale per rendere sicura la zona. “Appena insediati ci siamo trovati di fronte ad una situazione di emergenza che doveva essere affrontata per garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica durante questo periodo estivo di grande affluenza turistica” spiega il primo cittadino di Galatone, rispondendo alle sollecitazioni di intervento e di ricerca delle soluzioni inviate dai banchi dell’opposizione dal gruppo legato a Livio Nisi.   

“Preso atto del pericolo relativo all’eccessivo afflusso di presenze dovute a Kilometro zero e al fine di salvaguardare la pubblica incolumità” spiega nel dettaglio Filoni, “abbiamo ritenuto, seguendo il principio del buon padre di famiglia, di emettere l’ordinanza, limitatamente all'ultimo scorcio di stagione estiva, finalizzata ad eliminare la situazione di grave pericolo che si era venuta a creare e per limitare i danni cagionati dalla volontà e dalle scelte scellerate della precedente amministrazione relative al rilascio dell'autorizzazione per un auto market in quella zona a ridosso di una strada provinciale dove non ci sono né banchine, né piazzole di sosta e nemmeno parcheggi”.

Una situazione caotica e una soluzione tampone quella intrapresa dall’amministrazione galatea, ma già dal prossimo anno arriveranno i correttivi e le soluzioni richieste. Questo è quanto riferisce sempre il sindaco Filoni che spiega come “dal prossimo anno ci sarà una programmazione ed una organizzazione differente. L'assessore Bove sta già convocando una conferenza di servizi istruttoria al fine di valutare, con gli organi ed enti preposti, ulteriori soluzioni alternative. È utile evidenziare inoltre” aggiunge il primo cittadino, “che la perimetrazione Pai è estesa egualmente lungo tutta la costa e comprende anche la strada provinciale. Occorre andare avanti quindi” conclude Filoni, “per giungere al termine della stagione estiva in corso, con le garanzie di sicurezza per tutti coloro che si recano a La Reggia per godere del sole e del mare. In tale contesto va letta l’ordinanza che ha aperto un varco per permettere il passaggio dei mezzi di soccorso”. Solo che a quanto ravvisato dai consiglieri di opposizione tale varco, non essendo sorvegliato, viene trasformato in un passaggio diretto per usufruire del parcheggio gratis fonte mare. “Occorre saper contemperare l'interesse dei turisti e le condizioni minime di sicurezza” chiosa Filoni, “in tutte le occasioni in cui esiste una forte emergenza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sosta selvaggia a La Reggia. Filoni chiarisce l’ordinanza e prepara soluzioni per il futuro

LeccePrima è in caricamento