rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
La bradanico-salentina / Campi Salentina

Ss 7 ter a quattro corsie: nuovo incontro, ma per il centrodestra è “tour elettorale”

L'assessora regionale Maurodinoia a Campi Salentina con i sindaci del nord Salento. I consiglieri di minoranza chiedono un confronto in commissione: “Ci dia risposte sull’aggiornamento del rapporto tra costi e benefici”

CAMPI SALENTINA – Un incontro sul progetto di completamento della strada bradanico-salentina (Ss 7ter) è in programma oggi pomeriggio nella sala “Don Pietro Serio” in piazza Libertà a Campi Salentina, alle 17: sarà presente l’assessora regionale ai Trasporti e alla Mobilità Sostenibile, Anita Maurodinoia, che discuterà con i sindaci del nord Salento che chiedono da tempo la realizzazione delle quattro corsie nel tratto mancante, da San Pancrazio Salentino a Lecce.

Si tratta in realtà di un secondo round, dopo il confronto del 23 febbraio negli uffici della Regione, questa volta allargata ai cittadini che vorranno partecipare.

Il 14 marzo è invece in programma un nuovo confronto tra i sostenitori del progetto a quattro corsie e Anas che è il soggetto attuatore e che nella conferenza dei servizi del 29 gennaio aveva indicato la via della messa in sicurezza e dell’efficientamento della viabilità esistente, scartando l’opzione del raddoppio perché i dati di utilizzo della Ss7ter non giustificherebbero un intervento di tale portata.

E sulla possibilità di rivedere quei numeri si gioca la possibilità di riaprire la partita: amministratori, esponenti politici e il Comitato 7/ter sottolineano la necessità che il Nucleo regionale di valutazione, che fornisce il supporto informativo per la fase progettuale che è propria di Anas e del ministero. La richiesta è di valutare i flussi potenziali, considerati alle necessità logistiche sull’asse Lecce-Taranto e alla presenza del polo universitario alla periferia nord ovest del capoluogo salentino

Per i consiglieri regionali del centrodestra, che rivendicano la paternità della mobilitazione in favore delle quattro corsie, si tratta di un tour elettorale: “L’abbiamo anche convocata in audizione nella Commissione Trasporti del Consiglio regionale, perché venisse a spiegarci perché la Regione abbia deciso di tirare dritto sul progetto di messa in sicurezza della 7 ter sull’attuale tracciato a due corsie, disattendendo gli impegni assunti in Consiglio regionale con l’approvazione della mozione per il raddoppio della statale nel tratto Lecce-Taranto, per collegare finalmente in modo diretto, moderno e sicuro i due capoluoghi dell’area ionico-salentina” scrivono Paolo Pagliaro, Luigi Caroli, Giacomo Conserva, Gianfranco De Blasi, Massimiliano Di Cuia, Antonio Gabellone, Paride Mazzotta, Renato Perrini, Antonio Scalera.

Gli esponenti della minoranza rinnovano dunque l’invito: “Venga dunque Maurodinoia a rendere conto in Commissione Trasporti del suo operato, ci dia risposte sull’aggiornamento dello studio costi-benefici che abbiamo sollecitato al Comitato regionale di valutazione e la smetta di fare propaganda con i sindaci e i cittadini salentini, che non hanno certo l’anello al naso e sanno distinguere tra favole e realtà”.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ss 7 ter a quattro corsie: nuovo incontro, ma per il centrodestra è “tour elettorale”

LeccePrima è in caricamento