Stop viabilità sperimentale: adesso le aree parcheggi

Otranto: dopo 4 mesi e mezzo, si conclude la fase sperimentale sulla viabilità cittadina: il sindaco ne sottolinea l'utilità ed annuncia le scelte in materia e la creazione di nuove aree parcheggio

Una veduta di Otranto -3
Ultimata ad Otranto la sperimentazione della nuova viabilità cittadina, partita oltre quattro mesi fa e che aveva fatto registrare diversi cambiamenti ai sensi di marcia, per cercare forme di regolamentazione interna del traffico. La sperimentazione, che ha riguardato principalmente le zone periferiche, è finita. Lo ha annunciato il sindaco, Luciano Cariddi, nel corso di un'assemblea pubblica tematica, nella quale ha voluto illustrare quali saranno in definitiva le modifiche apportate al piano della viabilità nelle prossime settimane: verrà ristabilito il doppio senso di marcia in via vicinale S. Stefano, via Pioppi (i cui residenti erano stati maggiormente contrariati dalle variazioni degli ultimi mesi) tornerà percorribile a scendere, ma non da via A. Primaldo, ma da via Berlabei e da via Martiri Ungheresi, mentre a valle di via Pioppi rimarrà il divieto per i mezzi pesanti; via Minerva, solo in parte, sarà nuovamente a doppio senso di marcia, e cioè da via Pioppi a via Ottocento Martiri: sarà, infatti, mantenuto in via Madonna del Passo il senso unico di marcia, ma invertito verso il porto. Via Guglielmotto d'Otranto sarà in discesa per tutti e in salita solo per i soggetti autorizzati, come residenti e domiciliati.

"Abbiamo deciso, dopo questo periodo di prova - ha spiegato Cariddi -, di adottare delle modifiche al piano sperimentale, in base anche ai dibattiti con la gente e con la minoranza, che ha presentato delle istanze dei cittadini. È ragionevole pensare che la sperimentazione abbia creato qualche difficoltà: ci scusiamo per gli eventuali disagi che abbiamo potuto causare, però era indispensabile ed è stato utilissimo. Questa sperimentazione ci permetterà di adottare un sistema definitivo nella viabilità".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'attenzione alle famiglie è stata la priorità che l'amministrazione ha indicato come riferimento per le proprie scelte, soprattutto tenendo conto che i nuclei familiari possiedono più di una vettura a testa: da qui, la necessità di nuovi parcheggi a ridosso delle abitazioni e l'uso dei sensi unici di marcia volti a soddisfare tale richiesta; nuovi marciapiedi e messa in sicurezza di quelli esistenti, inoltre, tuteleranno i pedoni. Sulla questione parcheggi, il sindaco ha sottolineato i buoni responsi provenienti da quelli in via Calamuri, assicurando la creazione di un altro nella zona ex Fabbriche, a disposizione dei residenti del centro storico. "Altri parcheggi sperimentati la scorsa estate - ha aggiunto - sono stati quelli in via delle Memorie e nello spiazzo del Campo Sportivo. Nel Prg sono, inoltre, previsti due parcheggi all'ingresso della città, quando si giunge dalla Maglie-Otranto, utili perché avevamo inizialmente immaginato di bloccare il traffico veicolare a monte. Ma adesso stiamo valutando che forse sarebbe il caso di creare delle aree parcheggio quanto più prossime alla città, così eviteremo di dover garantire il servizio navetta, troppo dispendioso. E abbiamo pensato di creare un ampio parcheggio, magari su due piani, di cui uno interrato, nell'attuale parcheggio Giovanni Paolo II".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento