Politica

"Strada chiusa da tre anni, la Provincia paghi i danni"

Il coordinamento di Salento Libero contro Palazzo dei Celestini, compresa l'opposizione giudicata "assente". "Lavori a rilento sulla Presicce-Specchia, cittadini penalizzati". Azione legale in vista?

Bruno Ricchiuto

"E' da oltre tre anni che è chiusa per lavori la strada che collega Presicce a Specchia. In tutto questo tempo sono stati tanti gli appelli fatti dai commercianti e dai privati cittadini alle autorità competenti affinché venisse ripristinata la viabilità". A ricordare questa lunga e tortuosa vicenda, Bruno Ricchiuto, coordinatore provinciale di Salento Libero. "E' un tratto di strada importante perché collega i due paesi con il vicino Ospedale di Tricase", sottolinea Ricchiuto, che ricorda inoltre come "ancora più critica e pesante diventa la situazione nel periodo estivo con l'isolamento di un importante presidio dei vigili del fuoco".

"Non solo ma - prosegue -, l'interruzione ha isolato commercialmente Presicce con gli altri paesi dell'entroterra i quali si servivano della rete stradale, che ad oggi è ancora interrotta, per raggiungere Lido Marini, un importante centro turistico. Un danno enorme che i ritardi della Provincia hanno creato all'intera comunità, ed per questo che stiamo vagliando l'ipotesi di attivare qualsiasi meccanismo legale per poter tutelare i nostri concittadini dai danni subiti a causa della lentezza burocratica ed amministrativa della Provincia di Lecce".

"E' giunto il momento di richiamare alle dovute responsabilità chi amministra la cosa pubblica - afferma il coordinatore del movimento -, e chi è preposto al controllo dell'attività amministrativa; e con questo il riferimento va ai consiglieri provinciali d'opposizione, i quali non hanno mai fatto pervenire nessuna iniziativa che dimostrasse il loro interessamento a far ripristinare un tratto stradale utile ed indispensabile a migliaia di cittadini. Questo è ancora una volta l'esempio di come i politici con la " p " minuscola sono capaci di scendere a compromessi; caratteristica dominante di chi concepisce il mandato non come un impegno a favore dei cittadini ma, come un arco di tempo da sfruttare al meglio per la propria visibilità. In questo modo - conclude Ricchiuto - il Salento non cresce".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Strada chiusa da tre anni, la Provincia paghi i danni"

LeccePrima è in caricamento