Politica

La strada del "Columella" come un colabrodo. Appello a Salvemini

Ricercato, del movimento Puglia Popolare, denuncia allagamenti in via Vecchia Copertino e disagi per gli studenti: "Istituzioni sorde, nessuno interviene ad asfaltare"

LECCE – Questi sono tempi duri la scuola pubblica. A complicare le cose, come se già non bastassero i disagi vissuti quotidianamente dagli operatori dell’istruzione, ci si mette anche la pioggia. O meglio, il riflesso sul manto stradale di una condizione atmosferica tutto sommato normale.

Quando le precipitazioni sono abbondanti, le strade del Salento sono a rischio allagamento. La scena si ripete, impietosa, ad ogni perturbazione ed anche il capoluogo diventa ingovernabile in alcuni punti.

È il caso di via Vecchia Copertino, dove sorge l’Iiss “Columella”. I ragazzi dell’istituto professionale, nei giorni di pioggia, sarebbero costretti a vivere “una vera e propria Odissea”. La denuncia è firmata da Emanuele Ricercato del movimento giovanile Puglia Popolare.

“La strada non è asfaltata e quindi si trasforma in un lago, complicando di molto l'uscita degli alunni – scrive in una nota stampa -. Non parliamo poi dei disagi che possono vivere i ragazzi portatori di handicap nei giorni di maltempo. Molti genitori si sono rivolti un po' a tutti, ricevendo in risposta solo il classico vi faremo sapere”.

“La prima ad alzare le mani è stata la Provincia di Lecce e anche la vecchia amministrazione cittadina ha bloccato tutto – prosegue Ricercato -. Ora anche la nuova giunta guidata da Salvemini sembra essere sorda agli appelli:  eppure parliamo di una scuola leccese”.

“Puglia Popolare non intende sottostare a questo tipo di atteggiamento da parte delle istituzioni – conclude la nota - e ci vuole vedere chiaro. Ricordiamo che si tratta di asfaltare un pezzo di strada e non un’intera città”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La strada del "Columella" come un colabrodo. Appello a Salvemini

LeccePrima è in caricamento