Politica

"Strada impraticabile dopo la rimozione dell'asfalto": la protesta dei residenti

Gli abitanti di via Capri, marina di Spiaggiabella, hanno incontrato la dirigente Branca ed il consigliere Foresio: "Pietre pericolose lungo la strada"

LECCE – Sono tornati in via Capri i residenti della marina Spiaggiabella, accompagnati dal consigliere comunale del Pd, Paolo Foresio, per vederci chiaro nell’assurda storia dell’asfalto improvvisamente rimosso dalla strada.

Ed hanno incontrato la dirigente del settore Lavori pubblici, l’architetto Claudia Branca, per elencarle i disagi della viabilità lungo quel tratto. Per comprendere cose è accaduto lungo la strada incriminata, però, è necessario fare un salto indietro di qualche giorno.

Il 27 giugno, infatti, una ditta ha provveduto a rimuovere l’asfalto che era stato posto poco prima, proprio quando la campagna elettorale era in corso. Alla base di questa decisione, che ha lasciato basiti i residenti, vi sarebbe stato un errore nel progetto: quell’area, infatti, si trova nella zona del Parco di Rauccio ed è sottoposta a vincoli ambientali e paesaggistici.

Il problema è che ora, dopo i lavori di rimozione, la via è tornata ad essere impraticabile, come spiega lo stesso Foresio: “I cittadini chiedono che siano ripristinate condizioni agevoli per la mobilità perché quella strada è tappezzata di grosse pietre che rappresentano un pericolo per tutti, non solo per gli automobilisti”.

La dirigente, che ha incontrato una delegazione dei residenti, ha preso nota dei disagi e si è riservata del tempo per realizzare le opportune verifiche e trovare una soluzione definitiva al problema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Strada impraticabile dopo la rimozione dell'asfalto": la protesta dei residenti

LeccePrima è in caricamento