Strade allagate e dissestate: confermati cantieri per cinque milioni di euro

A febbraio il ministero dell'Interno aveva avviato la revoca del finanziamento, ma il Comune ha chiarito che non vi è incompatibilità con una precedente misura

Lavori in via Giusti, foto di archivio.

LECCE - Il finanziamento di cinque milioni di euro per la messa in sicurezza rispetto al rischio idrogeologico è stato confermato dal ministero dell'Interno, con il parere favorevole dell'avvocatura dello Stato. L'importo, in un primo momento concesso al Comune di Lecce, era stato congelato con l'avvio del procedimento di revoca perché l'ente, avendo ottenuto un finanziamento nel 2015 per i borghi e le periferie, non avrebbe potuto beneficiare anche dei fondi previsti ai sensi della legge del 2018.

Il Comune, con una nota esplicativa, ha chiarito la differenza tra gli uni e gli altri interventi e il ministero ha quindi rivisto la sua decisione. I cantieri riguarderanno il rifacimento delle strade dove le acque meteoriche ristagnano per via del mancato deflusso, aggravando i dissesti già esistenti. Verranno anche ricostruiti i marciapiedi e rifatta la segnaletica stradale. Le aree oggetto di intervento sono i rioni Borgo San Nicola, San Sabino, Mazzini, Casermette, i quartieri Santa Rosa e Salesiani, Leuca, Ferrovia, Rudiae, la tangenziale Est, la strada Lecce-Arnesano e la Lecce-Monteroni.

“Dopo un intoppo burocratico - ha dichiarato il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici, Alessandro Delli Noci - siamo molto contenti di poter annunciare in via definitiva questo importante investimento strategico a garanzia del decoro, della sicurezza e della qualità della vita in città. Questo finanziamento ci consente di risolvere un problema annoso della nostra città vale a dire il rifacimento completo del manto stradale e dei marciapiedi di moltissime vie in situazione di dissesto. Sono tantissimi i cittadini che ci segnalano quotidianamente problematiche legate al dissesto stradale. Oggi, grazie al lavoro degli uffici che hanno intercettato questa linea di finanziamento e grazie all'interlocuzione costante con il ministero possiamo rispondere a queste sollecitazioni e lavorare in maniera significativa sulla qualità di oltre 100 strade strade e dei marciapiedi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento