Politica

Strade periferiche e zona industriale: bonifica speciale dai rifiuti abbandonati

L'assessorato all'Ambiente ha predisposto con Monteco un piano di intervento straordinario, dal 13 dicembre al 6 gennaio. Il costo è di 13mila euro

Rifiuti in zona Coni, foto di archivio.

LECCE – Rifiuti solidi urbani, ingombranti, speciali e pericolosi saranno rimossi dalle strade periferiche di Lecce nei prossimi 26 giorni, a partire da domani.

Un piano straordinario è stato preparato dall’assessore all’Ambiente, Carlo Mignone, e dalla ditta Monteco che si occupa della raccolta e del conferimento. Tre squadre di tre unità, dotate ciascuna di un mezzo meccanico ripuliranno un lungo elenco di strade individuate, ma altre se aggiungeranno perché l’esponente della giunta sta recependo le segnalazioni che gli arrivano sui social.

Insieme al personale dell’azienda ci sarà quello comunale del nucleo Dec (direttore esecuzione del contratto) per trovare elementi di riconducibilità dei rifiuti ai trasgressori. L’intervento ha un costo di 13mila euro: la somma è stata ricavata da varie economie e dalle sanzioni che sono state fatte per abbandono o conferimento irregolare. Solo pochi giorni addietro è stato presentato un bilancio parziale delle multe scaturite dall’utilizzo di fototrappole e videocamere ad alta definizione.

Questo l’elenco delle vie che verranno interessate dalle fase iniziale del servizio: SP45 Lecce – Surbo, Via San Pietro in Lama, Via Lecciso, Via Vecchia Carmiano, Via Vecchia Frigole, Strada Ext Vecchia Frigole, Via Giammatteo, Via Pasternak, Via Livenza, Via Varrone, Via Flacco, Via Catullo, Via Gozzano, Via Giovenale, Via Ovidio Publio Nasone, Via Piccinno, Via Caliò Pomponio, Via Rocco Scotellaro, Zona Industriale (tutte le vie). Tutte le altre strade verranno concordate in corso d’opera con l’Ufficio Ambiente.

“Era indispensabile, prima di passare alla fase della pulizia, implementare e mettere a regime il nostro sistema di video sorveglianza mobile – ha commentato Mignone -. Oggi, dopo che foto trappole, video camere HD, sensori di movimento e raggi infrarossi per la visione notturna hanno cominciato a dare i propri frutti, possiamo procedere, finalmente, con la parte più attesa del nostro piano: la pulizia generale di tutte le aree periferiche. Sono estremamente soddisfatto perché, grazie ad un ottimo lavoro di squadra, siamo riusciti a giungere a questa fase in tempo per le festività natalizie”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade periferiche e zona industriale: bonifica speciale dai rifiuti abbandonati

LeccePrima è in caricamento