Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Sul tema dell’inclusione sociale dei Rom, in Prefettura ulteriore passo avanti

Al termine dell'iter di formazione "Com.In.Rom", si è tenuto oggi il primo incontro di consolidamento del gruppo di lavoro, avente lo scopo di promuovere piani locali di specifica integrazione. Presto un documento di sintesi

LECCE – Inclusione sociale dei Rom come obiettivo da perseguire costantemente. Ma i passi fatti, finora, sembrerebbero indicare di aver intrapreso un percorso giusto. È questo quanto emerge, al termine dell’iter di formazione intitolato “Com.In.Rom”, organizzato dalla Prefettura di Lecce, d’intesa con il consorzio Nova onlus, nell’ambito del progetto promosso dal Ministero dell’Interno e finanziato con risorse del Pon sicurezza 2007-2013, si è tenuto oggi il primo incontro di consolidamento del gruppo di lavoro, costituito con gli enti e i rappresentanti del terzo settore che hanno preso parte al corso, avente lo scopo di promuovere dei piani locali di inclusione sociale dei Rom.

Nel corso dei lavori, alla presenza del direttore nazionale del progetto, Giampietro Losapio, e dell’assessore provinciale ai servizi sociali, Filomena D’Antini, le istituzioni presenti, tra cui i rappresentanti dell’ambito territoriale sociale di Lecce, del distretto socio-sanitario di Lecce e Campi Salentina, del dipartimento della giustizia minorile, nonché dell’università e dell’ufficio scolastico regionale di Lecce, hanno congiuntamente preso atto “dell’ottimo risultato raggiunto nella conoscenza del fenomeno e dell’efficacia dell’approccio metodologico utilizzato”.

Infatti, anticipando alla fase laboratoriale l’individuazione di proposte progettuali, i lavori sono stati indirizzati nei diversi settori di intervento, previsti dalla strategia nazionale, secondo un modello di governance multidimensionale. Gli incontri del tavolo proseguiranno per l’elaborazione di un documento di sintesi, che verrà portato all’attenzione delle altre prefetture pugliesi in occasione di un incontro regionale, del Ministero dell’Interno e della Presidenza del consiglio dei Ministri; il documento sarà il contributo della provincia di Lecce “all’attuazione di una strategia regionale coerente con quella nazionale” sulla quale il 22 maggio scorso la Commissione europea si è espressa positivamente, invitando gli stati membri dell’Unione a migliorare l’integrazione economica e sociale dei Rom in Europa.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul tema dell’inclusione sociale dei Rom, in Prefettura ulteriore passo avanti

LeccePrima è in caricamento